La resa dei conti

Josh Beckett sarà  un osso durissimo per l'attacco dei Rockies…

Ci siamo.
Stanno per iniziare le World Series e la stagione del baseball MLB vive il suo momento decisivo, nel colpevole disinteresse delle televisioni nostrane.
Una sfida interessantissima, al punto da far venire l'acquolina in bocca a tutti gli appassionati di questo bellissimo sport.

Sarà  la sfida tra una squadra abituata a questo appuntamento e una che lo vivrà  per la prima volta.
Sarà  una sfida tra una squadra che rappresenta la storia di questo sport e una che ha solamente 14 anni di vita.
Sarà  la sfida tra una squadra che tutti i pronostici indicavano tra le favorite e una che rappresenta l'underdog più increbile.
Sarà  la sfida tra una città  che incarna il culto del baseball e una in cui ci si accorge adesso di essere nell'elite di questo sport.

Sarà  la sfida tra i Boston Red Sox ed i Colorado Rockies.

La sfida sembrerebbe scontata da moltissimi punti di vista ma ci sono valide ragioni per credere che i calzini rossi di Boston possano faticare più di quello che le quote degli allibratori possano indicare: vediamo quali sono.

Perchè i Red Sox vinceranno le World Series

Boston ha dominato la stagione regolare, detronizzando i rivali di sempre (gli Yankees) nella AL East grazie ad una partenza fulminante ed a una onesta seconda parte di regular season che gli ha permesso di rintuzzare la rimonta dei newyorchesi.

In post season, dopo aver polverizzato gli Angels, hanno rischiato di uscire contro i Cleveland Indians: sotto di 1-3, sono riusciti a vincere in trasferta ed a completare poi l'impresa al Fenway Park per un 4-3 che ha ricordato a molti la super rimonta (da 0-3 a 4-3) del 2004 contro gli Yankees che portò alla vittoria storica con la cancellazione della maledizione del bambino.

L'inerzia che Boston ha ricavato da questa difficile vittoria potrebbe mettere le ali ai Red Sox, specie contro una squadra ferma da tempo perchè già  qualificata.

Inoltre Boston può contare su Josh Beckett: il probabilissimo AL Cy Young nella post season sembra aver aumentato quella sensazione di intoccabilità  che già  aleggiava su di lui in regular season e, con lui sul monte a lanciare gara 1 e probabilmente gara 5, i Red Sox potrebbero essere già  sul 2-0.

A completare una rotazione di eccellenza, Boston schiererà  il veteranissimo Curt Schilling ed il fenomeno Dice-K, Daisuke Matsuzaka all'esordio in MLB.

Il quarto partente dovrebbe essere Lester, vista la dolorosa rinuncia al knuckleballer Wakefield che indebolisce la rotazione ma la semplifica dal punto di vista organizzativo, visto che a Wakefield era tassativamente vietato lanciare al Coors Field a causa degli effetti deleteri che l'aria rarefatta di Denver ha sui suoi particolarissimi lanci.

Francona sarebbe stato costretto a farlo lanciare in gara 2 per riaverlo in gara 6, costringendo ad una sola uscita o Schilling o Matsuzaka: in assoluto resta una rotazione di altissimo livello, superiore sulla carta a quella che i Rockies possono vantare.

L'asso dei Rockies Jeff Francis duellerà  con Beckett in ambedue le gare per le quali è stato designato e sarà  dura per lui: ugualmente Ubaldo Jimenez e Fogg non godranno certo del pronostico mentre Cook, fermo da una vita per infortunio, è stato riattivato da Hurdle e se la vedrà  con Lester nella sfida più indecifrabile tra le prime quattro.

Per finire la panoramica sul monte di lancio, il bullpen di Boston vede un Okajima ed il fantastico Papelbon ancora inviolati in post season (ERA 0.00), dunque la partita per gli avversari va vinta prima dell'ottavo.

E l'attacco ?
15 home run con sette giocatori diversi in dieci partite di post season vi sembra un buon risultato ?

Il trio Youkilis-Ortiz-Ramirez fa veramente spavento agli slot 2-3-4 del lineup: non solo potenza (11 HR) ma soprattutto vanno sempre in base (OBP 489-543-578) e considerando che a seguire arriva Lowell, frenare questa macchina da punti diventa estremamente difficile.

Infine non dimentichiamo che Boston avrà  dalla sua il fattore campo: Fenway Park ed il Coors Field sono due dei ballpark più estremi della MLB e l'abitudine alle rispettive caratteristiche giocherà  un ruolo importante nella serie.

Non mi stupirei di vedere gli esterni di Colorado ingannati dai rimbalzi del Green Monster, come di vedere un Ramirez vagare per l'outfield del Coors Field.

Inoltre giocare una gara in più con il battitore designato, come da regole AL, per Boston sarà  una manna visto che il suo DH è Big Papi e quello di Colorado sarà  uno tra Spilborghs, Smith e Sullivan.

Dunque,tutto a favore di Boston ?

Niente affatto.

Perchè Colorado vincerà  le World series

Le vincerà  perchè i Rockies sembrano una di quelle squadre che si vedono nei film, dove alla fine il buono vince sempre.

Quarta nella propria division a metà  dell'ultimo mese di regular season, Colorado ha inanellato una incredibile serie di vittorie (21 su 22) che l'ha portata dritta dritta alle prime WS della storia della franchigia: si intendono comprese nel conto il drammatico spareggio contro i Padres che gli ha fatto guadagnare la post season ed il doppio sweep a Cubs e D'Backs che ha uguagliato svariati record che appartenevano a squadre considerate mitiche nella storia della MLB.

Dopo aver frantumato qualsiasi pronostico a lei sfavorevole, Colorado sembra pronta a superare l'ultimo ostacolo che renderebbe la sua stagione veramente leggendaria, ancora una volta contro ogni dato statistico.

Boston è fortissima, gioca in casa ed ha il miglior lanciatore delle Majors: ma Colorado quest'anno ha già  giocato una serie a Fenway Park e se l'è portata a casa 2-1 perdendo da Wakefield ma strapazzando sia Beckett ( per la prima sconfitta stagionale del micidiale campione di Boston, dopo nove vittorie) che Schilling.

Perchè adesso che Colorado si sente più forte che mai non potrebbe ripetersi, vincendo almeno una partita delle prime due e trasferirsi a Denver per giocarsela in casa: Boston dovrà  pensare a come utilizzare Ortiz, se lo vuole mantenere nel lineup.
Big Papi potrebbe giocare in prima base ma il quesito diventerebbe Youkilis: Francona dovrà  azzeccare le scelte e non sempre quest'anno è sembrato fare quelle migliori.

Hurdle invece sembra possedere una piccola sfera di cristallo dove vede la partita in anticipo di un inning: oltre alle decisioni nella gestione della partita in corso, anche quelle sui roster sono state determinanti (vedi il rientro di Taveras) e il coach di colorado spera che il redivivo Cook confermi il trend attuale, ovvero tutto quello che faccio si rivela giusto.

Colorado poi attende che il suo attacco si risvegli dal torpore che l'ha attanagliato in questi playoff: ad eccezione del candidato MVP Matt Holliday, gli altri bombers in nero viola (Atkins, Hawpe, Helton e Tulowitzki) si sono placati dopo aver messo a ferro e fuoco la NL in regular season.

Se, disgraziatamente per Boston, si riaccendesse la scintilla nelle mazze di questi signori, Colorado diventerebbe un bel rebus anche per i Red Sox visto che Matsui e Torrealba sono già  caldissimi e Taveras aggiunge difesa e velocità  sulle basi.

Inoltre, ci sono settori nei quali Colorado può vantare numeri migliori di Boston: la difesa dei Rockies questa stagione si è dimostrata una delle migliori del lotto, favorendo peraltro la sicurezza dei propri lanciatori che possono permettersi di farsi toccare e vedere qualche loro compagno che effettua outs da highlights abbastanza frequentemente, senza contare che la tendenza all'errore difensivo è la più bassa della lega.

I lanciatori sono così diventati i protagonisti della post season: Francis, Jimenez e Fogg sono stati perfetti, così come il bullpen in tutta la sua profondità : solo Fuentes ha concesso più di un punto (ma ha 10 K in 6 innings) ma tutti gli altri (con Corpas su tutti) hanno fatto un lavoro splendido.

Anche qui Boston potrebbe avere qualche problema: se i partenti in un match escono presto, Colorado sembra essere più attrezzata anche se con nomi sconosciuti ai più ma che non concedono nulla.

Il pronostico

I numeri dicono Boston ma credo a Colorado e mi piacerebbe vedere la fine del film con i Rockies che si guardano le mani e ci vedono un anello, mentre passano i titoli di coda.

Non me ne vogliano i tifosi dei Red Sox ma dico Colorado 4-2.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *