L’hanno buttata via loro.

Sheed dà  il 5 a Ben. Non esagerare come tuo solito, ne bastano solo quattro per vincere…

Ha vinto la squadra migliore. Qualcuno dice che i Pistons possono diventare una di quelle poche squadre a vincere un titolo NBA senza avere grandi stelle o superstar.

Vada per Billpus, ok Rip, Sheed e Big Ben in difesa, il Principe".ma vedete qui i campioni in grado di vincere da soli una partita ? Esatto, proprio come Kobe in gara 2. Ancora più esatto : se Kobe non avesse avuto quei 5 minuti, nel Michigan sarebbe già  iniziata la parata.

Ma i Lakers".se c'è una squadra che viene da Hollywood sono proprio questi. Doc Rivers, prossimo rivale sulla panchina dei C's, ha inquadrato bene la situazione : "Questi non sono i migliori Lakers di sempre, ma sono sicuramenti i più interessanti".

IL VERO TRIANGOLO

I Lakers stanno giocando davvero male. Difendono poco, anzi, quasi per niente, se non da sprazzi di Kobe e un po' down the stretch. Malone e Payton sono due inetti, per motivi diversi. Il ginocchio per il primo, le gambe e la testa per il secondo.

Kobe scuote la testa in campo ogni volta che non gli arriva una buona palla. Già , la sensazione di tutti è che questo sia l'ultimo atto della dinastia targata Kobe-Shaq-MasterZen. Win or lose, comunque vada a finire"

Il triangolo vero in questi caldi giorni di giugno ha come vertici i tre di cui sopra e parla esattemente dei loro rapporti tesissimi. La soluzione forse è fin troppo ovvia : lasciamo andare Kobe a New York e via con la squadra di Shaq e Phil fino alla riserva delle loro energie.

Bene, ma andatelo a spiegare al proprietario Buss. Oh, il ragazzo sarebbe anche il futuro suocero del coach ma il pupillo col numero 8 non si tocca. Si fa dura. Win or lose, qualcosa sicuramente cambierà .

MISSION IMPOSSIBLE

Phil Jackson sta incassando parecchie delusioni in questa serie di finale. Primo, la squadra non è mai stata così allo sfascio e mai ha avuto così poco reazione. Secondo, Larry Brown lo sta sculacciando. No way out.

Terzo, forse per la prima volta è sembrato ridicolo. Saranno cambiati i tempi, chissà "nonostante non risalga poi a molto tempo fa il tiro di Fisher con 0.4 o il 6/7 da tre di Kareem Rush contro Minnesota.

Ieri notte (dopo la rivedibile "America the Beatiful" di Kid Rock dedicata a Reagan, alle forze armate e a Ray Charles) Phil ha provato a giocare le sue carte a sorpresa. Come sempre ha fatto in carriera.

Rick Fox, ancora Luke Walton, addirittura il congelato Byron Russell"Nada. Adesso c'è la sfida più grande : rimontare, laddove nessuno ci è mai riuscito in sede di Finals, un deficit di 1-3 che sembra dare ai Pistons il titolo.

Se gli riesce giuro che l'anno prossimo non sciverò nulla per Playit dei playoff NBA. Ma deve vincere in 7"

RADIO SHAQ

Il ragazzo è triste oggi, nonostante abbia dominato per gran parte della partita. A tratti ho pensato : "Ma come fanno a perdere con uno così ?". Poi Shaq si è girato di spalle, ho letto "Lakers""e ho capito tutto.

"Adesso ha ragione quello che dice la TNT : Win or go home". Già . Domanda : "Siete delusi dal non aver recuperato quei palloni per i quali avete lottato così vivamente ?".

"Sono deluso perché non scrivete quello che vedete. Sono deluso da voi giornalisti". Oggi è dura. Pubblicità "

I TRE PROBLEMI PER COACH JACKSON

– incapacità  di recuperare le palle vaganti
– aver concesso troppe seconde chance per il loro attacco
– il divario tra i tiri liberi

La suprema verità  però, e qui ci ripetiamo, sta nella difesa dei Pistons. I Lakers viaggiano a 80,5 punti a partita con il 42 % delle realizzazioni.

SHAQ SQUASSANTE, KOBE 17 ERRORI DAL CAMPO

Payton : piccola ripresa per 8 punti e 5 assist, ma Billups gli sfugge come Kobe da un tribunale del Colorado. 5,5
Kobe : per segnare 20 punti ci vogliono 25 tiri. Forza (una tripla in corsa sembrava il riscatto), si lamenta, scalpita, fa smorfie evidenti di insoddisfazione ogni volta che la palla va sotto per Shaq. Nervoso. 5
George : soli 15 minuti e poca sostanza. Insolitamente stanco e demotivato. 4,5
Malone : 2 punti in 21 minuti e una maglia che in panchina nasconde il suo volto ma non i suoi pensieri ("0-3 alle Finals ? No, ma chi me l'ha fatto fare !"). 5
Shaq : 36p di slam dunks, semiganci, layup alla tabella, spallate micidiali anche per uno come Big Ben. Era in serata da Sportcenter, peccato che Kobe ne sia un po' geloso" 8,5
Walton : 6 falli e 2 perse in 12 minuti. "Ho detto tutto". 4,5

BILLUPS PER MVP !

Billups : 23p, 4reb e 4ast, jump shot killer dalla media (anche 2-5 da tre) e una sicurezza nei propri mezzi che ha perfettamente trasmesso alla sua squadra. 8
Hamilton : il ragazzo c'è, 17p e 6ast per una prova come al solito energica e tra le righe. E' il ragazzo che coach Brown ha sempre segnato di allenare. Rip dice "Thanks MJ", aspettatevi anche "Thanks Coach". In una parola : "Thanks UNC !"" 7,5
Prince : ha due braccia lunghe come il Golden Gate Bridge. Già  aperto il "Kobegate", il processo (oddio, un altro") sulle difficoltà  offensive del #8. Un imputato solo : Prince. Complici : gli altri Pistons. 7,5
S. Wallace : l'eroe di gara 4. Finalmente si fa sentire in attacco dove finora aveva lasciato andare, concentrandosi dall'altra parte. 26 e 13 a dimostrazione che se vuole (problema fondamentale") può fare sfracelli. Manca ancora una vittoria, ma che ne dite di un colpo di genio di Dumars ? 8,5
B. Wallace : altra vittoria di coach Brown : convincerlo di attaccare il canestro. 8p e 13reb, i capelli afro sono tornati di moda. 7,5

TIRO LIBERO : "Nelle ultime due gare abbiamo fatto schifo". E' Kobe Bryant che vi parla.

Gara 5 martedì. Notte prima degli esami.

Imperativo per Detroit : non tornare ad LA. Lì gli esami (di coscienza) non finiscono mai.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *