Gara-4 Sox-Astros: le pagelle

Jermaine Dye batte il singolo Rbi che regala a Chicago le World Series

Nella quarta e ultima gara di queste World Series emergono finalmente i lanciatori che dominano i lineup.

HOUSTON ASTROS:

Backe (P): lavora benissimo i battitori avversari. Lancia sette inning concedendo appena cinque valide e regalando a Houston ben sette strike out. Non è colpa sua se il bullpen non ne è all'altezza. Voto: 7

Biggio (2B): solo una valida battuta. Sembra non entrare mai in partita. Dalla bella prova di gara3 fa un grosso passo indietro. Non potrà  rimediare Voto: 5

Taveras (CF): uno dei migliori per gli Astros di tutte queste finali. Si sgonfia
anche lui nella gara decisiva. Voto: 5

Berkman (LF): probabilmente il migliore dei suoi. Mantiene la calma nel box ed attende l'errore del pitcher. Questo gli frutta bene tre basi ball ma anche uno strike out. Voto: 6.5

Ensberg (3B): deludente. Ci si attendeva molto da lui. Non è riuscito a capire i lanci d Garcia ed è andato in totale confusione. Risultato: tre strike out. Troppi. Voto: 5

Lamb (LF): parte fortissimo dando grandi speranze agli Astros battendo un doppio al secondo inning. Con il passare del tempo si dissolve come i compagni. Voto 5.5

Lidge (RP): rileva un ottimo Backe. La responsabilità  non è di certo poca, ma lui si intimorisce di fronte ai battitori di Chicago concedendo il punto vittoria. E' lui il perdente della gara Voto: 4.5

Lane (RF): bel singolo ma anche due strike out. Non aiuta i suoi e non riesce a riprendersi. Voto: 5

Asmus (C): partita anonima. Fa di tutto insieme Backe per mettere in difficoltà  le mazze dei White Sox ma rovina tutto in attacco battendo un solo singolo. Voto: 5.5

Everett (SS): inesistente ed incapace di reagire. Tiene in difesa ma delude in attacco. Voto: 5

CHICAGO WHITE SOX

Garcia (P): fenomenale come nelle ultime apparizioni. Gioca sette inning concedendo solo 4 valide agli avversari e caricandoli di ben sette strike out. Ha la fortuna di essere assistito da un ottimo bullpen e si porta a casa, oltre al titolo, anche la vittoria Voto: 7.5

Podsednik (LF): questa volta poco incisivo in attacco anche se lo splendido triplo lo conferma come uno dei migliori di queste World Series. Molto attento e preciso in difesa. Voto 6.5

Iguchi (2B): attacco praticamente nullo. Come al solito si rende utilissimo in difesa non sbagliando mai una pallina. Voto: 6

Dye (RF): il più continuo in battuta. Ha il merito di battere tre singoli tra cui l'Rbi che vuol dire vittoria del titolo. Non a caso eletto MVP della serie. Voto: 7.5

Konerko (1B): non all'altezza delle sue ultime prestazioni. Sembra subire oggi tutta la tensione accumulata in questi mesi di dure battaglie. Voto: 6

Jenks (RP): si prende la seconda salvezza di questa post season. Dimostra nervi d'acciaio quando lancia nella parte fondamentale di un inning che vale il titolo. Voto: 7

Rowand (CF): una valida e due strike out. Oggi va bene così. Voto: 6

Pierzyinski (C): trova grosse difficoltà  nel leggere i lanci di Backe. Batte valido una volta e poi fatica nel box. Sempre insostituibile in difesa mentre dirige il monte. Voto: 6.5

Crede (3B): riescono a controllarlo bene in attacco concedendogli solo un singolo. In difesa è sempre eccezionale a conferma dello stato di forma strepitoso di questi playoff. Voto: 6.5

Uribe (SS): pensa più alla parte difensiva che all'attacco. Con Iguchi forma una coppia in mezzo al diamante pressoché insuperabile. Bella conferma. Voto: 7

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *