Blackhawks – Flyers: Preview

É arrivato finalmente il momento dell'ultimo atto dei playoffs 2009-2010 che inizierà  sabato prossimo sul rink dello United Center in Chicago.

I Blackhawks padroni di casa incroceranno le stecche con i sorprendenti Philadelphia Flyers, che in questa post season hanno stupito un po' tutti trovando una formidabile quadratura dopo aver strappato la qualificazione ai playoffs solo all'ultimo tuffo in quella memorabile partita contro i New York Rangers.

In casa chicaghese la finale rappresenta un giusto riconoscimento del lavoro svolto negli ultimi anni dalla dirigenza e dal coach Joel Quenneville, al quale è capitata la chance di riportare finalmente la Stanley Cup in Illinois dopo 49 anni di assenza.

Per i Flyers invece l'ultimo successo è datato 1975 nell'era dei famosi Broad Street Bullies, che si aggiudicarono due Stanley Cup consecutive tra il 1974 e appunto il 1975.

Questa attesissima sfida coinvolge innanzitutto due centri metropolitani molti rilevanti come Chicago e Philadelphia percui c'è da attendersi un notevole seguito anche da parte dei mass media per la gioia di Gary Bettman e del suo entourage.

Chicago è arrivata seconda al termine della stagione regolare nella Western Conference alle spalle di San José e ha eliminato senza grandi patemi le avversarie fin qui affrontate: i Predators in sei gare, i Canucks pure in sei gare e infine gli Sharks in sole quattro gare con uno sweep memorabile ai danni di un team ancora affetto dalla "sindrome da playoff".

Philadelphia, dopo aver conosciuto alti e bassi, si classificata settima alla fine della stagione regolare nel raggruppamento meno competitivo, cioè la Eastern Conference, nel corso dei playoff ha avuto la meglio dei Devils in cinque gare, dei Bruins in sette (storica rimonta da 0-3 a 4-3 già  entrata negli almanacchi hockeystici) ed infine dei Canadiens in cinque.

Ecco due dei possibili temi della serie.

Battle of the goalies

Anche in questa serie sarà  determinante la sfida tra i due portieri Antii Niemi per Chicago e Michael Leighton per Philadelphia cioè due interpreti del ruolo tra i meno conosciuti dalla critica.

Leighton in questi playoff ha uno score di 6-1, GAA 1,45 e saving percentage .948 aiutato in questo da una eccellente difesa dei suoi compagni. Sarà  interessante vedere come se la caverà  contro gli arrembanti Blachhakws e con un cliente scomodo come il dominante Dustin Byfuglien di queste settimane.

In questi giorni Brian Boucher ha iniziato di nuovo ad allenarsi dopo l'infortunio al ginocchio che lo ha fermato, pertanto ci sono buone possibilità  di vestire la jersey arancionera e fare da backup a Michael Leighton.

Dall'altro lato il finnico Niemi ha uno score di 12-4, GAA 2.33 e saving percentage .921; nelle ultime cinque partire non ha mai concesso più di due goal e si è dimostrato una sicurezza nonostante lo scetticismo iniziale.

La blue line dei Flyers

La coppia di difesa fomata da Pronger e Carle dovrà  vedersela con la top line di Toews, Kane e Byfuglien vale a dire la più esplosiva dell'intera NHL.

Se i due succitati dei Flyers riusciranno a limitare i danni contro la first line degli Hawks allora le quotazioni arancionere potranno salire sensibilmente, in caso contrario Chicago potrà  avere quel fattore in più che è già  stato decisivo contro i Canucks e gli Sharks.

Venendo ad altri possibili protagonisti della serie, non possiamo dimenticarci di Marian Hossa, reduce da due finali perse nelle ultime due stagioni, fino a oggi lo slovacco non ha brillato e si è limitato a un gioco disciplinato senza incidere veramente nella zona d'attacco.

In casa Flyers Scott Hartnell ha parzialmente deluso fino a ora, contro i Montreal Canadiens negli ultimi quattro matches è rimasto a secco e in tutta la post season ha messo a referto solo 3 goal; notizie molto migliori per Claude Giroux che ha fatto registrare 8 goal e 9 assist in 17 apparizioni nei playoff.

Pronostico finale: Blackhawks in sette partite.

Schedule della serie
29/5 gara 1 a Chicago;
31/5 gara 2 a Chicago;
2/6 gara 3 a Philadelphia;
4/6 gara 4 a Philadelphia;
6/6 gara 5 a Chicago;
9/6 gara 6 a Philadelphia;
11/6 gara 7 a Chicago.
(gare 5, 6 e 7 se necessarie)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *