Calgary espugna Tampa: è 3-2

Il gol decisivo di Oleg Saprykin in overtime

I Calgary Flames sono ad un passo dalla conquista della seconda Stanley Cup della loro storia dopo aver espugnato in gara 5 il St. Pete Times Forum di Tampa Bay per 3-2. Ora i canadesi conducono la serie con il medesimo punteggio, 3-2 appunto, e stanotte si giocheranno il match ball tra le mura amiche del Saddledome Centre.

Gara 5 è stata quasi sicuramente la migliore partita di questa serie: tanti tiri, tante occasioni da gol, Khabibulin e Kiprusoff sugli scudi, due squadre che si sono affrontate a viso aperto, con Tampa Bay due volte sotto e due volte capace di pareggiare, e poi il primo overtime di questa Stanley Cup, con Calgary che ha piazzato la stoccata decisiva al 14'40" con Saprykin.

Calgary si presenta in Florida senza Nieminen (squalificato per un match per la carica troppo aggressiva in balaustra a Vincent Lecavalier nel finale di gara 4) mentre Tampa Bay ritrova Fedotenko e Kubina (non c'erano nella scorsa partita). Per quanto concerne la cronaca del match, dopo 1'43" Fredrik Modin finisce in panca puniti (hi stick) e Calgary sfrutta al meglio la situazione di power-play: tiro di polso dalla blu di Lydman e deviazione vincente di Gelinas. E' l'1-0 per gli ospiti e sono passati 2'13" dall'inizio del match. Tampa sbanda e rischia tra il quinto e sesto minuto di capitolare di nuovo: prima è Iginla a chiamare in causa Khabby che si oppone da par suo, poi è Simon ad impegnare con un potente tiro il goalie russo che riesce ancora a respingere. I Bolts escono allo scoperto al 7'24" con un gran tiro di Boyle respinto prontamente da Kiprusoff di gambale. All'8'41" Lowry viene penalizzato per interference e Tampa all'8'54" va vicina al gol ma il missile di Lecavalier è agguantato dal goalie finlandese di Calgary. Al 9'50", in inferiorità  numerica, Calgary si rende pericolosissima con Donovan in contropiede ma la sua conclusione è parata in due tempi da Khabibulin. Passato il pericolo, i Lightning si gettano in avanti alla ricerca del pareggio nei minuti finali del periodo: al 16'51" St. Louis serve da dietro la porta Modin che, tutto solo davanti a Kiprusoff, fallisce il tap-in tirando in bocca al goalie di Calgary che riesce così a parare. Ma a 33 secondi dal suono della sirena arriva l'1-1: è St. Louis che trafigge Kiprusoff mandando le squadre negli spogliatoi di nuovo in parità .

Nella seconda frazione di gioco Calgary non risente psicologicamente del gol subito a pochi secondi dalla fine del precedente periodo e si ripresenta sul ghiaccio più grintosa di Tampa: al 5'34" è Iginla ad andar prossimo alla segnatura, ma trova sulla sua strada un bravissimo Khabibulin che non si lascia sfuggire il puck. All'ottavo minuto, però, Dingman avrebbe il disco del 2-1 per i Bolts, ma il suo tiro viene parato da Kiprusoff. Calgary torna davanti al 15'10" con il 2-1 che porta la firma del proprio capitano, il primo di colore nella storia della NHL, Jarome Iginla. Martin St. Louis sbaglia un passaggio in fase offensiva e innesca così involontariamente il contropiede canadese, Iginla s'impossessa del puck, vola verso Khabibulin e lo batte da posizione angolata con un favoloso tiro sul palo più lontano che s'insacca alle spalle del russo portando Calgary sul 2-1.

Terminato il secondo periodo sotto di un gol, i Lightning si tuffano nella terza frazione con la ferma volontà  di pervenire al pareggio nel minor tempo possibile. Cosa che avviene dopo 37" di gioco grazie alla rete di Fredrik Modin, assistito nell'occasione da un favoloso Brad Richards; il tutto in superiorità  numerica per la penalità  inflitta solamente sei secondi prima a Warrener (holding stick). A questo punto Tampa sfiora il sorpasso, ma il puck decisivo capita sulla stecca sbagliata, quella di Dingman che al 2'42", solo davanti a Kiprusoff, mostra tutti i suoi limiti sbagliando completamente conclusione e favorendo così la parata del finlandese. Il match, via via che il tempo avanza, perde d'intensità , ma regala comunque fiammate emozionanti, come al 9'54" quando una giocata spettacolare di Lecavalier lancia St. Louis verso Kiprusoff, ma il tiro del top scorer NHL è respinto dal goalie dei Flames. A poco meno di due minuti dal termine ecco l'opportunità  migliore per Tampa: ottimo gioco da dietro la porta di St. Louis e gambale di Kiprusoff provvidenziale per evitare il gol dei Bolts.

Si va così al primo overtime della serie, con l'inerzia della gara che sembra favorire i padroni di casa: ma, come spesso avviene nell'hockey, ecco che si verifica l'esatto contrario di quello che ci si aspetti. Al 14'40" il più lesto a raccogliere un puck davanti a Khabibulin (il goalie russo aveva respinto un tiro di Iginla) è Oleg Saprykin che, dopo 18 gare all'asciutto, torna al gol e segna forse la rete più importante della sua carriera.

Ottimi entrambi i portieri: Khabibulin ha chiuso la serata con 33 saves, Kiprusoff con 26.

Ora l'appuntamento è per gara 6, che sarà  disputata stanotte a Calgary: se vincessero i Flames, Calgary diventerebbe campione della NHL; se la vittoria andasse appannaggio dei Lightning, la serie tornerebbe a Tampa per la decisiva gara 7.

THREE STARS

1. J. Iginla: 1 goal, 1 assist.
2. D. Saprykin: OT game winner goal.
3. F. Modin: 1 goal.

NOTES

– per 18 volte la serie della Stanley Cup si è trovata sul 2-2: chi ha vinto gara 5 ha poi conquistato il trofeo finale in 14 casi, mentre in altre 4 occasioni vi è stata una rimonta di chi ha perso il quinto match;

– nella post-season, dopo una sconfitta, Tampa Bay ha sempre vinto: 6 su 6 in questi playoff;

– in questa finale di Stanley Cup, chi ha segnato per primo ha sempre vinto;

– in ogni serie di questi playoff, Calgary ha giocato gara 5 in trasferta e ha vinto in tutte e quattro le occasioni;

– con questa decima affermazione esterna, Calgary eguaglia il record di vittorie in trasferta dei New Jersey Devils del 1995 e del 2000;

– con questo gol, Oleg Saprykin spezza il suo digiuno di reti che durava da 18 partite (da gara 6 contro Vancouver nel primo turno di questa post-season).

TB-CGY PLAYERS SCOREBOARD

J. Iginla (CGY): 3 gol, 2 assist, 5 punti.
B. Richards (TB): 2 gol, 3 assist, 5 punti.
M. St. Louis (TB): 3 gol, 1 assist, 4 punti.
D. Andreychuk (TB): 0 gol, 4 assist, 4 punti.
C. Simon (CGY): 2 gol, 1 assist, 3 punti.
D. Boyle (TB): 1 gol, 2 assist, 3 punti.
M. Gelinas (CGY): 2 gol, 0 assist, 2 punti.
S. Donovan (CGY): 1 gol, 1 assist, 2 punti.
O. Saprykin (CGY): 1 gol, 1 assist, 2 punti.
F. Modin (TB): 1 gol, 1 assist, 2 punti.
V. Lecavalier (TB): 0 gol, 2 assist, 2 punti.
R. Regehr (CGY): 0 gol, 2 assist, 2 punti.
S. Yelle (CGY): 1 gol, 0 assist, 1 punto.
R. Fedotenko (TB): 1 gol, 0 assist, 1 punto.
V. Nieminen (CGY): 1 gol, 0 assist, 1 punto.
C. Conroy (CGY): 0 gol, 1 assist, 1 punto.
A. Ference (CGY): 0 gol, 1 assist, 1 punto.
J. Cullimore (TB): 0 gol, 1 assist, 1 punto.
R. Regehr (PHI): 0 gol, 1 assist, 1 punto.
J. Leopold (CGY): 0 gol, 1 assist, 1 punto.
S. Montador (CGY): 0 gol, 1 assist, 1 punto.
M. Cibak (TB): 0 gol, 1 assist, 1 punto.
C. Dingman (TB): 0 gol, 1 assist, 1 punto.
M. Nilson (CGY): 0 gol, 1 assist, 1 punto.
T. Lydman (CGY): 0 gol, 1 assist, 1 punto.

TOTAL TAMPA BAY PLAYERS SCOREBOARD

B. Richards (TB): 10 gol, 12 assist, 22 punti.
M. St. Louis (TB): 8 gol, 14 assist, 22 punti.
F. Modin (TB): 8 gol, 10 assist, 18 punti.
V. Lecavalier (TB): 9 gol, 6 assist, 15 punti.
D. Andreychuk (TB): 1 gol, 13 assist, 14 punti.
R. Fedotenko (TB): 10 gol, 1 assist, 11 punti.
D. Boyle (TB): 2 gol, 8 assist, 10 punti.
C. Stillman (TB): 2 gol, 4 assist, 6 punti.
D. Sydor (TB): 0 gol, 6 assist, 6 punti.
T. Taylor (TB): 2 gol, 2 assist, 4 punti.
P. Kubina (TB): 0 gol, 4 assist, 4 punti.
D. Afanasenkov: 1 gol, 2 assist, 3 punti.
A. Roy (TB): 1 gol, 2 assist, 3 punti.
C. Dingman (TB): 1 gol, 1 assist, 2 punti.
C. Sarich (TB): 0 gol, 2 assist, 2 punti.
B. Lukowich (TB): 0 gol, 2 assist, 2 punti.
J. Cullimore (TB): 0 gol, 2 assist, 2 punti.
E. Perrin (TB): 0 gol, 1 assist, 1 punto.
M. Cibak (TB): 0 gol, 1 assist, 1 punto.

TOTAL CALGARY PLAYERS SCOREBOARD

J. Iginla (CGY): 13 gol, 9 assist, 22 punti.
C. Conroy (CGY): 5 gol, 11 assist, 16 punti.
M. Gelinas (CGY): 8 gol, 7 assist, 15 punti.
S. Donovan (CGY): 5 gol, 5 assist, 10 punti.
M. Nilson (CGY): 3 gol, 7 assist, 10 punti.
R. Regehr (PHI): 2 gol, 7 assist, 9 punti.
J. Leopold (CGY): 0 gol, 9 assist, 9 punti.
C. Simon (CGY): 5 gol, 2 assist, 7 punti.
V. Nieminen (CGY): 4 gol, 3 assist, 7 punti.
M. Lombardi (CGY): 1 gol, 5 assist, 6 punti.
S. Yelle (CGY): 3 gol, 2 assist, 5 punti.
O. Saprykin (CGY): 3 gol, 2 assist, 5 punti.
C. Clark (CGY): 2 gol, 3 assist, 5 punti.
S. Montador (CGY): 1 gol, 2 assist, 3 punti.
K. Oliwa (CGY): 2 gol, 0 assist, 2 punti.
M. Commodore (CGY): 0 gol, 2 assist, 2 punti.
A. Ference (CGY): 0 gol, 2 assist, 2 punti.
R. Warrener (CGY): 0 gol, 1 assist, 1 punto.
C. Kobasew (CGY): 0 gol, 1 assist, 1 punto.
D. Gauthier (CGY): 0 gol, 1 assist, 1 punto.
T. Lydman (CGY): 0 gol, 1 assist, 1 punto.

GOALIES SCOREBOARD

N. Khabibulin (TB): 21 GP, 14 W, 7 L, 5 SO, 548 SA, 511 SV, 37 GA, .932 SV%, 1.76 GAA.

M. Kiprusoff (CGY): 24 GP, 15 W, 9 L, 5 SO, 668 SA, 622 SV, 46 GA, .931 SV%, 1.82 GAA.

Matteo Macoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *