New Jersey – Anaheim 6 – 3

Elias e Gomez si abbracciano: la Stanley Cup è vicina!!

Dopo le due partite giocate in California, la serie per la Stanley Cup è ritornata alla Continental Airlines Arena per gara 5; sicuramente pochi si aspettavano una situazione di parità  alla vigilia della quinta sfida, ma i Mighty Ducks con due vittorie in overtime erano riusciti a bilanciare una sfida che sembrava compromessa: con questa partita interna, i Devils speravano di riprendere l'inerzia della serie, che sembrava ormai essere passata in mano ai Paperi.

Purtroppo per New Jersey, l'incontro non sarebbe potuto iniziare in modo peggiore: dopo soli 42 secondi dall'inizio, Petr Sykora ha portato in vantaggio Anaheim, sfruttando un ingaggio vittorioso di Adam Oates nel terzo avversario; questa rete, molto simile a quella decisiva di gara 3, sembrava una sentenza per i Devils, poiché i Californiani hanno un record di 10-0, quando segnano la prima rete dell'incontro.

Invece New Jersey si è ripresa, marcando due reti consecutive: al 3:35 con Pascal Rheaume e al 7:45 con Patrik Elias che, in situazione di superiorità  numerica, ha approfittato di una pessima copertura difensiva. A dire il vero, i Power Play delle due squadre non si stanno distinguendo in maniera positiva, poiché dopo cinque incontri i Devils hanno un bilancio di 2 su 16, mentre i Ducks 0 su 9; tuttavia New Jersey ha fatto vedere qualcosa in più in questa fase del gioco.

Al 12:50 Steve Rucchin, su assist di Kariya e Sykora, ha pareggiato la situazione, realizzando la quarta rete del primo tempo; dopo una serie a bassissimo punteggio, in cui non si era mai segnato nei venti minuti iniziali, si è assistito ad uno show offensivo assolutamente imprevedibile.

In gara 1 e 2, il secondo periodo è sempre stato quello decisivo e anche il quinto incontro non è stato diverso; i Devils hanno preso in mano le redini della partita, approfittando di alcuni episodi favorevoli:

"¢ Il gol del 3-2 di Brian Gionta (alla prima marcatura nella post-season) è stato in verità  provocato da due deviazioni di Sandis Ozolinsh e di Mike Leclerc che hanno sorpreso Giguere.

"¢ Il gol del 4-3 di Jay Pandolfo (preceduto dal momentaneo pareggio di Pahlsson) è stato concesso dagli arbitri dopo aver consultato il replay: in effetti Pandolfo aveva colpito il puck con il pattino, ma i giudici di gara hanno ritenuto quel tocco involontario; con molta sportività  il coach di Anaheim, Mike Babcock ha accettato la decisione arbitrale senza discutere.

Anche nel primo periodo era stata utilizzata la moviola per annullare una rete di Gionta, realizzata con la mano e la spalla.

Nel terzo periodo Jamie Langenbrunner ha realizzato una doppietta che ha chiuso l'incontro sul 6-3: molto spettacolare è stata la seconda rete, preparata da un assist in tuffo di Brian Gionta. In questa gara 5, i portieri non sono stati i protagonisti, ma Martin Brodeur ha effettuato una difficile parata su un tiro di Ozolinsh, negando un possibile 5-4.

I Diavoli si sono portati sul 3-2 nella serie e ora sono ad un passo dal trionfo: sabato prossimo ad Anaheim avranno la prima chance di alzare la Stanley Cup. Indubbiamente la buona sorte ha arriso ai Diavoli, ma non va dimenticato che nel secondo e terzo periodo i campioni della Eastern Conference hanno sempre tenuto l'iniziativa, dominando fisicamente gli avversari; è sufficiente controllare il computo dei tiri in porta per analizzare la situazione: dopo un primo periodo da 12-11 per i Paperi, sono seguiti un 13-7 e un 13-4 per New Jersey, che sostanzialmente ha meritato il successo.

Note:

"¢ Per la prima volta dal 1978, nelle prime cinque partite si sono sempre verificate vittorie interne.

"¢ I Devils hanno vinto l'undicesima partita interna di questa post-season (11-1 il bilancio alla Continental Airlines Arena), pareggiando il record degli Edmonton Oilers del 1988 (11-0)

"¢ New Jersey ha sempre fatto fatica a vincere la quarta partita e forse questo è il loro punto debole. Questi sono alcuni esempi del recente passato che vanno aggiunti a quelli di quest'anno:

a) Nelle finali della Eastern Conference del 1994 contro i New York Rangers, i Devils, in vantaggio 3-2, persero gara 6 in casa, prima di cadere definitivamente al Madison Square Garden.

b) Nel primo turno del 1999 contro i Pittsburgh Pirates, i Devils, in vantaggio 3-2, persero gara 6 in trasferta e gara 7 in casa.

c) Nelle finali di Stanley Cup del 2000 contro i Dallas Stars, i Devils, in vantaggio 3-1, sprecarono l'opportunità  di chiudere la serie in casa perdendo gara 5; il successo arrivò dopo il sesto incontro.

d) Nelle finali di Stanley Cup del 2001 contro i Colorado Avalanche, i Devils, in vantaggio 3-2, persero gara 6 in casa e poi gara 7 a Denver.

"¢ In 17 occasioni la serie si è trovata in parità  dopo quattro partite; per ben 13 volte la squadra vincitrice di gara 5 ha poi alzato la Stanley Cup.

"¢ Jamie Langenbrunner con 18 punti è il miglior marcatore dei Devils; con 11 reti è anche il miglior goleador.

"¢ Per la 28esima partita consecutiva i Devils hanno vinto la partita dopo essersi trovati in vantaggio dopo 40 minuti

"¢ Considerando anche le partite di regular season, i Ducks hanno collezionato la nona sconfitta consecutiva alla Continental Airlines Arena; l'ultima vittoria ad East Rutheford risale all'11 febbraio 1996.

"¢ Turner Stevenson è rientrato sul ghiaccio per la prima volta dopo gara 6 contro Ottawa; il debutto nella Stanley Cup è stato contraddistinto da un'ottima prestazione coronato da un assist.

"¢ John Madden ha giocato gran parte dell'incontro con un profondo taglio sul viso, dopo uno scontro nel primo periodo.


Fonti:

www.nhl.com
www.espn.com
www.faceoff.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *