SB XXXIX – I sistemi di gioco

Il Super Bowl è una partita a scacchi

Il XXXIX Super Bowl è dietro l'angolo. Mancano solo pochi giorni alla partita più spettacolare della stagione. Si gioca all'Alltel Stadium di Jacksonville, in omaggio alla filosofia della lega, alla costante ricerca di stadi al chiuso o di posti ben soleggiati. Il clima non giocherà  dunque un ruolo decisivo.

New England disputa la sua terza finale in quattro anni, sancendo, di fatto, una dittatura sportiva nella lega professionistica di football. La squadra arriva da campione dell'AFC, la conference che ha dominato la stagione, ed ha tutti i favori del pronostico, con i suoi due super bowl già  in bacheca.

Philadelphia è la migliore contendente che la NFC potesse mettere in campo. Dopo tre championship consecutivi persi, Andy Reid è arrivato fino all'ultima partita. Le motivazioni non dovrebbero in ogni modo mancare. La squadra non è certo appagata di essere arrivata a Jacksonville, e gli stimoli saranno superiori alla soddisfazione per aver superato lo scoglio del championship. La mentalità  sembra quella giusta, e subito dopo la vittoria su Atlanta McNabb ha focalizzato la sua attenzione: " Abbiamo ancora un'altra partita"

In una partita singola, la casualità , l'esecuzione, spesso anche la fortuna gioca un ruolo decisivo, rendendo spesso impossibile un pronostico. Schemi, piani di gioco e tattiche sono frequentemente vani a causa di una singola giocata, di un'esecuzione andata storta. Questo non significa che la strategia disegnata dai due head coach non serva a niente e che si possa prescindere dallo studio dell'avversario, delle sue tendenze di gioco. Vediamo dunque i punti tattici chiave del match, confrontando le due squadre nel momento del possesso palla, con le loro possibili scelte.

Palla agli Eagles

L'attacco fronteggia l'assenza più grave del match. Il giocatore acquistato dalla squadra per fare la differenza potrebbe non essere in campo. Terrell Owens, è ufficialmente considerato day to day. Childress ha incentrato molti dei propri schemi sul giocatore. L'ex stella dei 49 ers ha dotato la squadra di un terminale in profondità , assente prima del suo arrivo, consentendo una maggiore spregiudicatezza a Reid. La sua fisicità  ha aggiunto una dimensione sconosciuta. Il maggior beneficiario è stato McNabb, ritornato su livelli d'eccellenza dopo un anno no. Il rating del quarterback è stato di 104.7, contro i poco più di 70 della scorsa stagione. L'importanza della presenza di Owens è evidente dai numeri. Il wide reciver ha preso, in tre quarti di stagione, più palloni, più yards e più touchdown di tutti gli altri ricevitori della squadra messi assieme.

I passaggi nel breve e medio rimangono, in ogni caso, la chiave e l'arma principale per gli Eagles, formazione che crede ciecamente nel west coast offense. Westbrook è il miglior ricevitore, tra i running back della lega, con 73 palloni, per 703 yards. In assenza di Owens, sarà  ancora il punto focale dell'attacco. Il giocatore sarà  sfruttato soprattutto come ricevitore fuori nel backfield, in maniera da forzare New England a controllarlo con il proprio linebacker più veloce, utilizzando l'aiuto di una Saftey, probabilmente Harrison, che dovrà  salire come ottavo uomo nel box.

Per uscire con la vittoria dall'Alltel Stadium, Reid dovrà  far ricevere e correre Westbrook. In questa stagione il runner è stato efficace sia contro le coperture a uomo, che contro la zona e i trend dovranno continuare. Probabilmente il gioco più chiamato della serata sarà  un classico swing pass, con un set a tre ricevitori, che porterà  il running back isolato contro un linebacker, sfruttando la differenza di velocità .

Molto importante sarà , quindi, il ruolo di Bruschi, miglior linebacker dei Patriots. Il giocatore non è né molto veloce, né molto fisico, ma ha istinto ed esperienza, e si troverà  spesso, nel flat, contro il running back avversario, isolato uno ad uno, per quello che dovrebbe essere il matchup decisivo.Il difensore dovrà  anticipare il gioco, non permettendo all'avversario di arrivare in campo aperto, dove potrebbe mancare della velocità  per controllarlo.

Se Westbrook sarà  produttivo i ricevitori, Mitchell e Pinkston potranno giocare uno ad uno con i defensive back avversari, e ambedue sono difficili da controllare in questa situazione. Pinkstone ha il fisico per resistere alla bump & run avversaria, e velocità  di classe mondiale per arrecare danni in profondità . Mitchell è diventato uno dei migliori slot reciver, e, in assenza di Owens, ha dimostrato di poter contribuire adeguatamente. Da non sottovalutare l'opzione Gregg Lewis, che si troverà  isolato su Brown, come terzo wide out. Fino ad ora la difesa di New England è sempre riuscita a proteggere il cornerback "inventato" con una maggiore pressione sul quarterback avversario, o raddoppiando sul ricevitore affidatogli.

Crennel e Belichick cercheranno di non far dettare il tempo del match all'attacco degli Eagles, e costruendo una difensiva aggressive, che possa rompere il ritmo di esecuzione agli avversari. La 3-4 ha sempre creato problemi di lettura a McNabb, le cui peggiori prestazioni sono arrivate contro gli Steelers e Baltimora (55.3 e 85.3 di rating in questi match), squadre che adottano lo stesso schema dei Patriots. La forza della difesa dei campioni del mondo, sta soprattutto nella versatilità  di utilizzo dei propri linebacker, capaci di generare pressione, di saturare il campo contro le corse, o di aiutare in copertura sugli avversari. Non farà  eccezione il match di domenica, quando il reparto sarà  ancora il punto cruciale per la difesa dei Patriots.

McGuinst sarà  mandato spesso in pass rush e saranno chiamati molti blitz, soprattutto dal lato destro, per togliere a McNabb la possibilità  di scramble da quel lato.

La pressione o il semplice contenimento nella tasca, senza far guadagnare yards supplementari con le gambe, a McNabb sarà  il secondo quesito chiave per la difesa di Belichick. Riuscire a controllare o almeno contenere il quarterback avversario darebbe un sostanziale vantaggio alla difesa di Crennel. Fino ad ora New England non ha affrontato un giocatore con quelle caratteristiche di mobilità  ed elusività , in grado di far male con le proprie gambe o con il proprio braccio.

Se Mcnabb riuscirà  a guadagnare tempo, potrebbe trarre vantaggio dalla situazione. La linea degli Eagles dovrà , comunque, compiere un lavoro eccezionale per contenere la pass rush avversaria, soprattutto dalla pozione di OLB. Tra Thomas, il left tackle, avrà  una giornata pesante, nel tentativo di proteggere il quarterback da McGuinst.

Per Philadelphia sarà  importante anche cercare di far rendere produttive le corse. Nell'ultimo match, giocato contro i Falcons, è stata questa l'arma vincente Reid ha sorpreso Mora, chiamando il 61% di giochi di corsa, contro il 39% della stagione regolare. Westbrook è molto sottovalutato come runner puro, ma è un giocatore difficile da placcare, che con la propria fisicità  può guadagnare anche extra yards. Fraley e Maybarry, assieme ai Tight end, dovranno cercare di aprire spazio contro Taylor e Wilfolk, due tra i migliori e massivi defensive tackle, la mancanza di Seymour potrebbe determinare scompensi nel controllo sulle corse, pagati con guadagni eccellenti che potrebbero stabilizzare il gioco degli Eagles.

Se le corse funzioneranno, la play action risulterà  credibile, congelando le safety quel tanto che basta a McNabb per trovare i propri terminali i profondità .

Palla ai Patriots

New England dispone di un attacco più imprevedibile. Charlie Weis, coordinatore dell'attacco, è estremamente versatile ed ha istallato un sistema camaleontico, capace di sapersi adattare alle esigenze del match e dei propri giocatori, molto equilibrato e mutevole di anno in anno. Molto del merito per i successi dei campioni del mondo va a quest'uomo, che ha già  firmato per allenare l'università  di Notre Dame nella prossima stagione.

Pur priva di super stelle, la formazione di Belichick riesce ad essere molto efficace. L'allenatore punta principalmente sul gruppo, più che sulle stelle: "Non abbiamo all-pro? Mi interessa poco. Io non voto per , né determino chi sia un all-pro. Non ne so niente. Voi giornalisti votate, i fan votano, la lega vota. Penso che abbiamo un gruppo di ottimi giocatori, che lavorano duro ogni giorno. Rispetto il loro lavoro, come si preparano, e come giocano con passione e con estrema determinazione. Come questo sia valutato dall'esterno non lo so. Non è mio compito commentarlo"

I Patriots, come gli Eagles, amano sfruttare frequentemente i passaggi nel breve e corto raggio. Ma, a differenza della squadra della città  dell'amore fraterno, la distribuzione del gioco varia molto di partita in partita, soprattutto in questa stagione, con l'arrivo di un nuovo running back

L'acquisto di un giocatore come Corey Dillon ha portato una dimensione nuova all'attacco dei Patriots, che dispongono ora di un running game efficiente, come mai. Questa stagione le chiamate per il numero 28 sono aumentate di cinquanta unità , mentre le yards guadagnate su corsa sono arrivate a 2.134 yards contro le 1.607 del 2003, con 4.1 di media, ben 0.7 yards di incremento.

Se le corse di Dillon rimangono il cuore dell'attacco (oltre il 50% dei giochi offensivi sono sviluppati sul terreno), non sarà  semplice superare la difesa di Johnson, capeggiata dal linebacker J. Trotter. Il giocatore, divenuto titolare a metà  stagione, ha sistemato la difesa, riuscendo a formare un argine insuperabile per molti running back. Dal suo ingresso in avanti, gli Eagles hanno concesso oltre una yards in meno, di media, agli avversari. Più probabile che siano degli off tackle ad avere successo, soprattutto dal lato forte, dietro la guardia Neal, contro il defensive end Javon Kearse, che ha da sempre qualche difficoltà  quando le squadre continuano a corrergli contro.

Lo sfruttamento costante del running game, ha portato I campioni del mondo a gestire sapientemente l'orologio, mangiando spesso e volentieri interi quarti di gioco. In stagione regolare, il tempo medio di possesso palla è stato di 31:22 , permettendo alla difesa di riposare tranquilla sulla sideline.

Non basta il solo gioco su corsa a spiegare il successo di New England. Brady, pur non essendo nell'elite della lega, è un giocatore in grado di far muovere la propria squadra. Ottimo sul corto e medio raggio, dove sfrutta spesso il Te Graham o il running back Faulk, è molto migliorato sul profondo. Nell'ultimo match ha letteralmente sezionato la difesa degli Steelers, vincendo la partita contro una squadra che ha cercato di togliere dal match il running game. Contro Pittsburgh, la linea ha controllato la pressione avversaria egregiamente, ma contro Philadelphia la situazione non sarà  gestibile con altrettanta facilità .

I due defensive end in maglia verde, hanno velocità  da vendere. L'acquisto di Kearse ha pagato moltissimo. Il giocatore è un fit perfetto per lo schema di Philadelphia, che ama pressare gli avversari, grazie alla velocità  dei propri esterni di linea difensiva,e ai continui blitz dalle secondarie. Johnson, sfruttando l'abilità  dei propri defensive back, capaci reggere la singola copertura, manda costantemente un uomo in blitz sul quarterback avversario, creando problemi di contenimento e lettura a Tight end e Running back. Lo schema è rischioso, ma l'abilità  dei propri giocatori, tra cui spicca Dawkins, probabilmente la miglior free safety del campionato, e la loro velocità  permette di correre qualche pericolo.

Lito Sheperd e Browns, i due titolari nel ruolo di cornerback, possono indifferentemente giocare ad uomo o a zona. Spesso mescolano le carte cambiando copertura durante la partita, a seconda dello schema.
Givens: "Sheppard e Sheldon Brown sono ottimi corners. Sono a uomo, ma possono giocare anche la zona. Sarà  un incontro interessante".

Contro Brady, potrebbe essere pericoloso continuare a mandare avanti un uomo dalle secondarie. L'MVP dello scorso super bowl, ha la propria miglior dote nella capacità  di lettura degli schieramenti avversari, e riesce quasi sempre a pescare il ricevitore in posizione migliore. Il suo rilascio del pallone, uno dei più rapidi, potrebbe causare problemi di tempo, rendendo la pass rush un'arma a doppio taglio. Brady ha la possibilità  di sfruttare la velocità  di Branch e Givens, due tra i più sottovalutati ricevitori della lega. In profondità , possono arrivare in un attimo, punendo il tentativo di pressione avversaria. Oltre che un eccellente bloccatore, Faulk è un ottima valvola di sfogo, in caso di eccessiva pressione, e con mani superiori alla media, e la capacità  di trasformare piccoli guadagni in lunghe galoppate.

Ciò che rende realmente straordinario l'attacco dei campioni del mondo, è l'efficacia nei momenti cruciali. New England è la quinta migliore squadra, con Il 45.1%, nella conversione di terzi down. Le squadre di Belichick commettono anche pochissimi errori, e New England non fa eccezione. 27 le palle perse, con un saldo di più nove, in rapporto a quelle recuperate. Difficilmente la formazione esce sconfitta dagli incontri punto a punto, dove i propri giocatori divengono assolutamente insuperabili.

La difesa degli Eagles è però tra le migliori della lega nel recupero della palla. Una sola filosofia contraddistingue le difese di Johnson, attaccare, e distruggere il gioco avversario con una estrema aggressività . Negli ultimi quattro anni la squadra comanda la lega in punti concessi (15.5 per incontro), in percentuale di conversione per i terzi concessi (32.2 %) e in difesa in red zone (63 touchdown in 166 tentativi). L'estrema ferocia con cui è cacciato il quarterback avversario è dimostrata dai 185 sacks messi a segno in questi anni, che valgono il secondo posto in questa classifica. Il rapporto palle perse/palle recuperate accredita più sei palloni per la squadra di Reid, che cerca sempre di generare occasioni con la propria difesa, piuttosto che contenere gli avversari.

Special Team

Gli special team sembrano favorire nettamente gli Eagles, che potrebbero trarne vantaggio nelle posizioni di campo. Le unità  di copertura, e quelle sui ritorni sembrano poter dare qualche vantaggio alla squadra di Reid. Ackers e Vinatieri sono due ottimi kicker, che possono equivalersi nelle trasformazioni. Ma nei Kick off, il giocatore degli Eagles ha un netto vantaggio come potenza di gamba. Philadelphia è la quarta miglior squadra della lega come media sulla posizione di partenza. Il punter Dirk Johnson è estremamente migliorato, mentre le squadre di copertura giocano con entusiasmo e velocità . La possibilità  Westbrook potrebbe essere utilizzato come kick e punt return, darebbe un ulteriore margine alla squadra della NFC.

New England è riuscito spesso a mascherare delle unità  non eccezionali, ma i numeri non mentono. La squadra di copertura è 28° sia sui punt sia sui kickoff, e questo ha garantito in tutta la stagione ottime posizioni di campo agli avversari.

Riassumendo ecco le chiavi di un incontro più equilibrato di quello che si potrebbe pensare, anche se i Patriots mantengono un margine di vantaggio, e godono sicuramente dei favori del pronostico.

Chiavi del match

New England
• Controllo Westbrook
• Protezione di Brady contro pass rush
• Capacità  di punire i blitz avversari con completi rapidi sul breve
• Utilizzo frequente di Dilllon
• Contenimento nella tasca di McNabb

Phialadelphia
• Efficacia di Westbrook e creazione di miss match contro i linebacker avversari
• Contenimento del running game
• Pressione su Brady, con blitz ed End
• Riuscire a sfruttare le debolezze delle secondarie avversarie
• Capacità  di giocare difensivamente sui terzi down

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *