Focus: Gordon Hayward

Gordon Hayward ha raggiunto gli onori delle cronache lo scorso aprile, quando ha condotto la Butler University ad un tiro dalla più grande impresa dello sport collegiale della storia.

Questo figlio dell'Indiana, stato che ha notoriamente dato vita anche ad un altro grandissimo esponente della palla a spicchi del secolo scorso, ha sciorinato prestazioni memorabili durante tutto l'arco della march madness fino all'ultimo atto, giungendo così con delle quotazioni altissime al draft del prossimo 24 giugno.

– Data di nascita: 23/3/1990
– Posizione: SF
– Provenienza: USA, Brownsburg (IN)
– Ht: 202 cm
– Wt: 96 kg
– Team: Butler University

Hayward è una SF dai fondamentali purissimi, in particolare per quanto concerne il tiro, sia dalla media che da oltre l'arco, dove anche alla recente combine ha mostrato tutto il suo potenziale.

Dotato anche di un ottimo controllo di palla, al college ha dimostrato una grande abilità  nel guadagnare molti tiri liberi, attaccando il canestro con efficacia e intelligenza.

Oltre ad essere un ottimo tiratore Hayward è anche un rimbalzista molto efficace per il ruolo, soprattutto se commisurato allo scarso atletismo, molti dei suoi rimbalzi infatti nascono da un'eccellente posizione e capacità  di tagliare fuori il proprio avversario diretto.

Come ogni buon figlio dell'Indiana che si rispetti Hayward possiede un IQ cestistico di altissimo livello, capace di giostrare in 2 ruoli differenti, al torneo NCAA è stato visto portare palla nei possessi decisivi, caricandosi il team sulle spalle e portandolo al championship game. Passatore sopra la media possiede anche una propensione al passaggio che fa di lui un eccellente uomo di sistema.

Il principale limite di Hayward sta nella mancanza di aggressività , dei canonici "occhi di tigre", anche se occorre sottolineare nuovamente che nei momenti topici della stagione il ragazzo non si è mai tirato indietro. Dotato di una buona statura per il ruolo denota tuttavia una certa mancanza nel gioco vicino a canestro, il che ha permesso una sua marcatura anche da parte di avversari più piccoli, sui quali avrebbe potuto creare situazioni di miss match piuttosto rilevanti.

Inoltre dal punto di vista offensivo deve assolutamente migliorare nella creazione di tiri partendo dal palleggio, infatti pur possedendo un discreto ball handling ha dimostrato delle carenze in questo aspetto del gioco. Buon difensore soprattutto grazie alla propria intelligenza cestistica deve assolutamente migliorare la propria velocità  negli spostamenti laterali per essere in grado di competere contro i pari ruolo a livello NBA.

Hayward è un giocatore pronto all'uso, ideale per una contender dove potrebbe risultare un complemento perfetto.

Dopo la fantastica stagione di Butler le sue quotazioni sono alle stelle, tanto che al prossimo draft potrebbe conquistare una scelta nella lottery.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *