Philadelphia avanti 3-1

Due homers d'autore per Ryan Howard in gara 4

In gara quattro delle World Series c'e' stato spazio per un po' di tutto quanto hanno da offrire in questa stagione i Phillies: tante runs, due homers di Ryan Howard, il primo homer di Joe Blanton in carriera oltre a sei suoi solidi innings sul monte.

Tampa è apparsa realmente indifesa di fronte alla strapotenza dei Phillies, squadra quest'ultima avanti 3-1 nella serie.

La Partita – Gara 4

Pronti, partenza, via: i giocatori di Tampa e specialmente Andy Sonnanstine sul monte, si accorgono presto che gara 4 della miniserie concretizzerà  presto i loro timori.

Mentre scorre senza sussulti la loro parte del primo inning, Philadelphia comincia a girare le mazze col telecomando appunto già  nella parte bassa del primo ìnning: Jimmy Rollins batte un doppio.

Viene eliminato Jayson Werth e a seguire due bb e un Ryan Howard arrivato salvo in prima dopo la sua valida. Le due bb portano in base in successione prima Chase Utley e poi Pat Burrell. Su quest'ultimo avanzamento Rollins segna la prima run dell'incontro.

A Tampa riesce la prima eliminazione su una battuta di Shane Victorino – Utley – e a stretto giro di mazza quella successiva di Pedro Feliz.

Nella parte alta del secondo inning ai Rays non riesce proprio di spezzare il ritmo di Joe Blanton e racimolano solo una valida di Dioner Navarro, dopo i turni di Evan Longoria e Carl Crawford.
Le speranze di Navarro di avanzare vengono soffocate dal pop di Ben Zobrist. i Phillies potrebbero avanzare, ed invece a Tampa riesce di chiudere l'innings concedendo solo una valida al solito Rollins.

La parte alta del terzo inning vede ancora Tampa alla ricerca della prima run dell'incontro, ma senza successo. Ci prova perfino Andy Sonnanstine con la sua valida, ma lo stesso viene eliminato sulla successiva battuta di Akinori Iwamura, con la pallina che viaggia dallo SS Rollins al prima base Utley. L'inning si chiuderà  poi senza punti come detto.

Nella parte bassa del terzo i Phillies si rimettono a battere. Comincia Utley portato in basse da un errore gentilemnte concesso da Iwamura. Azione questa seguita dal singolo di Howard che porta Utley in terza.

I successivi due pop in fila di Burrell e Victorino finiti entrambi sul guantone di Jason Bartlett, illudono Tampa di poter fermare l'emorragia. Ed infatti arriva subito il singolo di Feliz che porta Utley a segnare la seconda run dell'incontro. Philadelphia avanti 2-0.

Siamo arrivati alla parte alta del quarto inning. Tampa con l'acqua alla gola perchè non deve proprio lasciar scappare i Phillies, vede le due eliminazioni in successione di Pena e Longoria e spera nel miracolo.

I miracoli avvengono ed ecco che sul conto di 1-2 Crafword, in quel momento al piatto, gira la palla giusta mandandola sulle tribune. E' l'homer che rimette in corsa Tampa. Poco male per dei Phillies in palla e che hanno chiaro sentore che possono affondare i denti nella giugulare dei loro avversari. Comincia Rollins che raggiunge la prima base su un errore indovinate di chi? Di nuovo di Iwamura.

Poi con Werth e Rollins, portatesi rispettivamente in prima e seconda base arriva al piatto Howard, che sul conto di 2-1, infila l'homer che porta nella saccoccia dei Phillies ben 3 runs. Phila avanti 5-1. Troppo per la Tampa di ieri.

Nella parte alta del quinto inning i Rays accorciano le distanze.
Al piatto Erick Hinske che sul conto di 2-1 spara un homer che permette a Tampa di accorciare temporaneamente le distanze. Temporaneamente appunto.

Nella parte bassa dello stesso inning, entra Edwin Jackson e termina la gara di Sonnanstine.
Dopo aver eliminato due giocatori dei Phillies, Tampa prima che termini l'inning fa in tempo a subire l'homer di Joe Blanton – proprio lui – che porta il punteggio sul 6-2 per i Phillies.

Il sesto inning scorre tranquillo, con una valida da segnalare per entrambe le squadre, ma senza reali pericoli per le difese delle due squadre. Sembra in apparenza che la partita non regalerà  altre emozioni.

Sbagliato, specialmente con questi Phillies. Anche il settimo inning scorre via abbastanza veloce. Da segnalare solo l'uscita di Jackson e la salita di Dan Wheeler sul monte per Tampa. Si arriva cosi alla parte bassa dell'ottavo innning e con un out in saccoccia Jackson prima concede un doppio ad Howard, poi cede a Weirth addirittura sul conto pieno, autore quest'ultimo di un homer.

Philadelphia avanti 8-2, e non è finita.
Termina la partita di Wheeler e lo sfortunato Trever Miller entra nell'inning sbagliato.
Prima permette ad Utley di avanzare, poi può solo osservare mestamente la pallina che Howard al piatto in quel momento sparerà  in tribuna.

Si chiude la gara in termini di runs segnate sul punteggio di 10-2 e con 12 valide di Philadelphia rispetto alle 5 battute da Tampa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *