World Series, Gara 2 – Voti

Grande Matsui in Gara 2 !

I New York Yankees vincono gara 2 per 6 a 1 e impattano la serie sull'1 a 1. L'eroe della partita è stato il partente di New York Andy Pettite, vicinissimo a uno shut-out che pure in una grande squadra come gli Yankees manca nelle World Series da più di 50 anni.

Ma la notizia del giorno è probabilmente un'altra e riguarda purtroppo il mondo del baseball e anzi, di chi di questo sport ne è stato l'indiscutibile simbolo nelle ultime stagioni. Parliamo del re dei fuoricampo, Barry Bonds.

In due parole : è stato citato da un giudice come consumatore di una sostanza proibita, roba di steroidi, insieme alla già  squalificata velocista Kelli White, che per lo stesso problema che potrebbe costare caro ora a Bonds si è dovuta mangiare le due medaglie d'oro degli ultimi Mondiali d'Atletica.

Ok, non ci dilunghiamo, perché vorremmo sempre parlare di sport, ma vedere il nome di Barry Bonds nella lista di proscrizione, purtroppo lunga, mi ha fatto davvero. Anche lo sport USA soffre di doping e speriamo finisca al più presto.

Intanto tu, Babe, che ci guardi dall'alto e influisci sempre le mazze d'America (vero Red Sox ?), dimmi che non è vero. Sarei disposto a chiamare un HR battendo una di quelle maledette confezioni dopanti.

FLORIDA MARLINS
Pierre : una valida e niente più per l'MVP di gara 1. Ma corre, come se corre, e sta battendo .429" 5
Castillo : due valide su 4 at bat, ma si è anche fatto cogliere rubando. 5,5
Rodriguez : 1/3 in battuta per confermare un pessimo avvio di World Series (.167). 5
Redmond : non ha ancora battuto una valida in due gare. Wake up, man ! 4,5
Cabrera : gara 2 in negativo come un pò tutti i compagni. Ma questo è un grande talento comunque. 5
Lee : l'RBI della bandiera è il suo ma ha solo .250 di media battuta finora. 5,5
Lowell : la prima valida delle World Series non serve ai Marlins di gara 2. 5
Conine : due K e nessuna valida. Per essere il battitore designato ha deluso. 4,5
Encarnacion : ha solo mantenuto la buona media battuta a .333. 5
Gonzalez : lo short-stop non ha mai visto la pallina finora. 4,5
Redman : è crollata dopo 2 inning e un out la leggenda di chi lo vedeva un "big Tom Glavine". Ha concesso 5 H e 4 ER portando la media ERA a uno stratosferico 15.43. 3,5

NEW YORK YANKEES
Soriano : anche un HR per ritrovare un fenomeno. Finora aveva faticato ma se ingrana scrivete pure 27. Come titoli, si intende" 7,5
Jeter : potrebbe ancora fare di più (c'è solo un singolo) ma la sua influenza in difesa è enorme. 6,5
Giambi : Torre lo ha spostato nel suo habitat naturale di terzo nel lineup e lui lo ricambia con una bella prova (1/3) 7
Williams : di dice non sia più quello di una volta. E' vero, ma intanto è 1 su 2 e .500 è anche la sua media al piatto. 7,5
Matsui : qualcuno già  lo vuole al Monument Park insieme a Mickey Mantle e i suoi amichetti perché questo giapponese sa veramente girare la mazza. Un HR nel primo inning con due out. 7,5
Posada : nel locker-room c'è scritto qualcosa che lo inquadra bene : "Look, I like hitting fourth and I like the good batting average,” the quote reads. “But what I do every day behind the plate is a lot more important because it touches so many more people and so many more aspects of the game." Ma sta ancora aspettando la prima valida. 7
Boone : è grazie a lui che gli Yankees sono qui (suo l'HR in overtime nella mitica gara 7 contro Boston) ma è ancora a .125 di media nelle WS. 6,5
Johnson : 3 su 4 ? Vabbè, ci può stare. Ma"sentite il New York Post : "You expect it from Juan Pierre. You expect it from Derek Jeter. But Nick Johnson? A bunt single? Come on." 7,5
Rivera : di Mariano e Gianni ha solo il mitico cognome. 1/4 6,5
Pettite : favolosa partita per un ragazzo che ha sempre sofferto la presenza dei vari Clemens, Wells e compagnia bella ma che evidentemente sa anche brillare di luce propria. Me lo ricordo l'ultima volta alle WS farsi sommergere dai D'Backs ma ormai quella è acqua passata. A un out dal complete game e a un soffio dallo shut.out, con 7 K e una solo BB. 8,5

Domani notte gara 3. Si giocherà  al Pro Player Stadium di Miami con i partenti Josh Beckett e Mike Mussina. Ragazzi diversi; l'uno, Josh, impavido e sicuro di sé; l'altro, Mike, capace a volte di occultare i proprio talento con partite nervose e un po' scomposte.

Se mi permettete una preview, io vado con Florida. L'effetto WS scalderà , anche se non c'è ne bisogno, la già  calda Florida del baseball.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *