NCAA Soccer 2010 Season Preview

Caleb Porter, coach di Akron, favorita nella corsa alla College Cup 2010

La stagione del soccer NCAA - che culminerà  nelle final four di College Cup di Santa Barbara, Calif., dal 10 al 12 dicembre prossimi - ha preso il via da una decina di giorni, e come negli ultimi due anni la lotta per le Final Four vedrà  come favorita assoluta Akron, Ohio, con coach Caleb Porter (che l'ano scorso ha rifiutato la panchina del DC United) pronto a lanciare i suoi Zips verso un'altra College Cup. Certo Akron ha perso alcuni del suoi migliori elementi, passati in MLS, quali l'attaccante Teal Bunbury (Kansas City Wizards) e il centrocampista del Chivas USA Blair Gavin, ma come gruppo gli Zips rimangono il più forte. A seguire ancora una volta North Carolina, Virginia - vincitrice della College Cup l'anno scorso, e poche altri team di Pac-10 e ACC.

Ma ecco un quadro generale dei top teams.

Akron:

Teal Bunbury, Ben Zemanski e Blair Gavin sono volati in MLS, ma Akron ha ancora abbastanza talenti, a cominciare dalla minaccia offensiva Darlington Nagbe, nome che sicuramente ritroveremo tra I primi chiamati nel prossimo gennaio al MLS SuperDraft. Da seguire anche il centrocampista Anthony Ampaipitakwong, capace di ottime cose. Ma gli Zips hanno anche un'ottima difesa, basata sui nazionali USA Under 20 Zarek Valtentin e Kofi Sarkodie.
Per Akron il calendario però non sarà  facilissimo, dovendo affrontare potenzedell'ACC quali North Carolina e Wake Forest.

North Carolina:

I Tar Heels faranno di tutto per tornare nelle final four di College Cup, e ne hanno tutte le capacità . I miei favorite sono l'attaccante Billy Schuler e il centrocampisti Michael Farfan, supportati dal sophomore Enzo Martinez.
Sono convinto che il tam della UNC di quest'anno sia superiore a quello delle ultime due stagioni giunto entrambe le volte alle final four. Lo scontro con Akron farà  sicuramente capire quanto vale e dove UNC potrà  arrivare.

Virginia:

Non sarà  facile ripetere il titolo vinto nel 2009. Specie dopo aver perso un centrocampista del livello di Toni Tchani, che tanto bene sta facendo in MLS a New York. In mezzo sono comunque rimasti Will Bates, che dovrà  caricarsi la squadra per tutta la (breve) stagione, mentre in Avanti toccherà  a Brian Ownby. VA è copertissima in porta, con uno come Diego Restrepo che vale da solo dei punti in più.

Maryland:

Sono passati due anni dall'ultima vittoria di Maryland in College Cup, e questo sempre l'anno giusto per tornare al top. In porta Zac MacMath è un muro. L'avere poi 8 titolari del 2009 ancora in campo è sicuramente un valore aggiunto. Da seguire in avanti Casey Townsend, ma dietro a lui - spesso infortunato - è pronto Jason Herrick.
Moto bene anche la difesa, con un giocatore di categoria superior quale Ethan White, su cui si basano molte delle speranze di Maryland per il 2010.

Tulsa:

Potrebbe essere la sorpresa della stagione. Sono ben 8 I ragazzi rimasti del gruppo che l'anno scorso ha perso solo 2 volte arrivando sino alle Elite Eight, a cominciare dal centrocampista senior Ashley McInnes e dall'attaccante junior Austin Neil, sui cui gol Golden Hurricanes si gioheranno le loro possibilità . Non male anche la difesa, dove due junior quali Justin Chaves e Chris Taylor hanno già  fatto vedere ottime cose.

UCLA:

Per i Bruins sarà  un anno di ricostruzione, dopo aver perso be 5 giocatori finite in MLS. Ma certo non si può comunque non tenere in considerazione un gruppo come quello di UCLA, che però dovrà  vedersela con una Standford in gran crescita nel Pac-10. Andrà  seguita in particolare freshman class, che alcuni osservatori danno come la migliore da anni. Tra i singoli in rilievo il portiere Earl Edwards, già  nel giro dell'Under 20, e alcuni ottimi difensori.

UC-Santa Barbara:

USCB rimane un team da top-class, avendo anche confermato 9 titolari del 2009. Forte il portiere, il possente Sam Hayden, e vaste le scelte a centrocampo com Danny Barrera e Luis Silva. Occhio a poi a Sam Garza in avanti.

Wake Forest:

I Demon Deacons si seguono sempre con grande piacere. Anche quest'anno presentano molti giovani talenti, pur avendone persi alcuni negli ultimi due MLS SuperDraft o perchè volati direttamente all'estero. Ma gli osservatori del team rimangono tra i migliori del sistema di college.
Il giovane su cui punto di più è sicuramente Andy Lubahn. Dovesse avere la stagione super che ci si aspetta da lui, sarà  facile per i ragazzi di Winston-Salem dimenticare i vari Corben Bone e Ike Oparas.

Monmouth:

Dopo Tulsa ecco un'alta "piccolo" in lista. L'anno scorso Monmouth eliminò UConn nel primo turno, mostrando di essere un osso duro. Riconfermata gran parte della squadra 2009, punta di nuovo sul trio compost da Ryan Kinne, Chase Barbieri e Ryan Clark, capaci l'anno scorso di 22 gol, con Kinne a chiudere le rifiniture di Clark. Sono la mina vagante del torneo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *