World Series – I Giocatori

Tutti scatenati per l'ambito trofeo

Ecco quelli che saranno i protagonisti delle World Series 2004 analizzando ruolo per ruolo le due squadre che si contenderanno al meglio delle sette partite il titolo di più forte del Baseball mondiale.

I numeri affianco dei battitori significano: media battuta, percentuale arrivo in base, media slugging, fuoricampo, numero punti battuti a casa. Si riferiscono alla stagione 2004.

Ricevitore:
BOS – Jason Varitek (.296/.390/.482/18-73) batte entrambi n. 7 lineup
STL – Mike Matheny (.247/.292/.348/5-50) batte sinistro n. 8 lineup

Entrambi tra i migliori ricevitori in chiave difensiva. Varitek è decisamente meglio come battitore
Vantaggio: Red Sox

Prima Base:
BOS – Kevin Millar (.297/.383/.474/18 – 74) batte destro n. 6 lineup
STL – Albert Pujols (.331/.415/.657/46 – 123) batte destro n. 3 lineup

Uno dei due è l'unico giocatore a battere con la media di .300 e con almeno 30 hr, 100 punti segnati e 100 RBIs nelle sue prime quattro stagioni di MLB, si chiama Albert Pujols. Nei playoff ha addirittura migliorato i suoi numeri. Non esiste paragone.

Vantaggio: Cardinals

Seconda Base:
BOS – Mark Bellhorn (.264/.373/.444/17 – 82) batte entrambi n. 8 lineup
STL – Tony Womack (.307/.349/.385/5 – 38) batte sinistro n. 1 lineup

Oltre ai migliori numeri espressi in stagione Bellhorn è stato capace di uscire fuori da uno slump che stava coprendo tutti i playoff, battendo dei fuoricampo importanti per la vittoria sugli Yankees. Per Womack finora post-season deludente.

Vantaggio: Red Sox

Interbase:
BOS – Orlando Cabrera (.264/.306/.383/10 – 62) batte entrambi n. 9 lineup
STL – Edgar Renteria (.287/.327/.401/10 – 72) batte destro n. 6 lineup

Numeri troppo simili per decretare un migliore tra due giocatori, molto forti soprattutto in difesa. Bisogna affidarsi quindi all'attuale stato di forma e Cabrera che nelle ALCS ha battuto con una media più che ottima di .379 appare meglio di Renteria che nella serie con gli Astros si è fermato a .182

Vantaggio: Red Sox

Terza Base:
BOS – Bill Mueller (.283/.365/.446/12 – 57) batte entrambi n. 2 lineup
STL – Scott Rolen (.314/.409/.598/34 – 124) batte destro n. 4 lineup

Se Rolen avesse proseguito nel momento di cattiva forma post infortunio forse Mueller sarebbe stato se non superiore a lui almeno al suo pari. Ma il giocatore di St. Louis più si è andato avanti nei playoffs, più ha fatto ricordare il Rolen da MVP della prima parte del 2004.

Vantaggio: Cardinals

Esterno Sinistro:
BOS – Manny Ramirez (.308/.397/.613/43 – 130) batte destro n. 3 lineup
STL – Reggie Sanders (.260/.315/.482/22 – 67) batte destro n. 7 lineup

Da una parte abbiamo un giocatore canditato al'MVP 2004 che nonostante non abbia contribuito molto nella serie contro New York rimane uno dei più formidabili giocatori del Baseball di questi tempi, dall'altra un ottimo giocatore di esperienza ma nulla di eccezionale.

Vantaggio: Red Sox

Esterno Centro:
BOS – Johnny Damon (.304/.380/.477/20 – 94) batte destro n. 1 lineup
STL – Jim Edmonds (.301/.418/.643/42 – 111) batte destro n. 5 lineup

Il simpatico Damon è uscito da un momento negativissimo per poi scatenarsi in gara -7. Edmonds che è una delle maggiori minacce del lineup di St. Louis ha sempre prodotto numeri eccellenti sia che fosse regular season o tempo di playoff.

Vantaggio: Cardinals

Esterno Destro:
BOS – Trot Nixon (.315/.377/.510/6 – 23) batte sinistro n. 5 lineup
STL – Larry Walker (.298/.424/.589/17 – 47) batte destro n. 2 lineup

Il confronto è di nuovo tra un discreto giocatore, Nixon, ed un potente colpitore che già  da n. 2 dell'ordine di battuta può iniziare a minacciare la difesa avversaria.

Vantaggio: Cardinals

Battitore Designato:
BOS – David Ortiz (.301/.380/.603/41 – 139) batte sinistro n. 4 lineup
STL – John Mabry (.296/.363/.504/13 – 40) batte sinistro n. 8 lineup

Papi Ortiz che può contendere a Ramirez il titolo di MVP 2004 sta giocando una post-season memorabile. E' praticamente incontenibile ed è la minaccia n. 1 del lineup delle calze rosse.

Vantaggio: Red Sox

Riserve:
BOSTON
Pokey Reese 2B (.221/.271/.303/3 – 29)
Doug Mientkiewicz 1B (.238/.326/.350/6 – 35)
Gabe Kapler OF (.272/.311/.390/6 – 33)
Dave Roberts OF (.254/.337/.379/4 – 35)
Doug Mirabelli C (.281/.368/.525/9/32)

ST. LOUIS
Marlon Anderson IF (.237/.269/.379/8 – 28)
Roger Cedeno OF (.265/.327/.375/3 – 23)
So Taguchi OF (.291/.337/.419/3 – 25)
Hector Luna IF (.249/.304/.364/3 – 22)
Yadier Molina C (.267/.329/.356/2 – 15)

La panchina di Boston sembra più affidabile ed utile. Nel finale della partita se c'è difendere un vantaggio Francona può utilizzare ottimi interni come Pokey Reese e Doug Mientkiewicz. Dave Roberts può essere utilizzato in un momento chiave dell'incontro come pinch-runner.

Vantaggio: Red Sox

I numeri affianco dei lanciatori significano: partite vinte – perse, media ERA, inning giocati, valide concesse, strikeouts. Si riferiscono alla stagione 2004.

Lanciatori Partenti:
BOSTON
Curt Schilling 21-6 3.26 226.2 206 203 Destro
Pedro Martinez 16-9 3.90 217 193 227 Destro
Bronson Arroyo 10-9 4.03 178.2 171 142 Destro
Tim Wakefield 12-10 4.87 188.1 197 116 Destro

ST. LOUIS
Woody Williams 11-8 / 4.18 / 189.2 / 193 / 131 Destro
Matt Morris 15-10 / 4.72 / 202 / 205 / 131 Destro
Jeff Suppan 16-9 / 4.16 / 188 / 192 / 110 Destro
Jason Marquis 15-7 / 3.71 / 201.1 / 215 / 138 Destro

Leggendo i nomi uno potrebbe pensare subito che i Red sox siano nel settore lanciatori i più forti. Attenzione però perchè i pitchers di Boston arrivano sicuramente più stanchi ed i Cardinals a parte Morris sono stati capaci di prestazioni solide in post-season. Per il momento leggera preferenza alle calze rosse ma l'ago della bilancia potrebbe cambiare direzione durante l'evoluzione della serie.

Vantaggio: Red Sox

I numeri affianco dei lanciatori significano: partite vinte – perse, media ERA, salvezze, inning giocati, valide concesse, strikeouts. Si riferiscono alla stagione 2004.

Lanciatori Rilievi:
BOSTON
Mike Timlin 5-4 / 4.13 / 1 / 76.1 / 75 / 56 Destro
Alan Embree 2-2 / 4.13 / 0 / 52.1 /49 / 37 Sinistro
Curtis Leskanic 3-5 / 5.19 / 4 / 43.1 / 47 / 37 Destro
Ramiro Mendoza 2-1 / 3.52 / 0 / 30.2 / 25 / 13 Destro
Mike Myers 5-1 / 4.64 / 0 / 42.2 / 45 / 32 Sinistro
Keith Foulke 5-3 / 2.17 / 32 / 83 / 63 / 79 Destro

ST. LOUIS
Dan Haren 3-3 / 4.50 / 0 / 46 / 45 / 32 Destro
Cal Eldred 4-2 / 3.76 / 1 / 67 / 71 / 54 Destro
Ray King 5-2 / 2.61 / 1 / 62 / 43 / 40 Sinistro
Steve Kline 2-2 / 1.79 / 3 / 50.1 / 37 / 35 Sinistro
Kiko Calero 3-1 / 2.78 / 2 / 45.1 / 27 / 47 Destro
Julian Tavarez 7-4 / 2.38 / 4 / 64.1 / 57 / 48 Destro
Jason Isringhausen 4-2 / 2.87 / 47 / 75.1 / 55 / 71 Destro

Il bullpen dei Red Sox ha fatto un discreto lavoro contro gli Yankees e forse ne pagherà  un pò le conseguenze nella serie finale. I Cardinals in generale rimangono comunque più solidi ed efficienti nel settore dei rilievi anche se tra i due closer Foulke è decisamente meglio di Isringhausen. Anche per quanto riguarda i mancini la preferenza va ai Cardinals

Vantaggio: Cardinals

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *