Epico Pierce, Boston va 1-0

Paul Pierce,grande protagonista di Gara1

L' epica non tradisce mai.

Anche in Gara1 della Finalissima Boston Celtics-Los Angeles Lakers abbiamo rivissuto momenti ed emozioni che a volte uno si aspetta di trovare nelle favole o nei cartoni animati,più difficilmente su un parquet da basket.

E invece"eccoci a raccontare uno di quei match che valgono più del prezzo del biglietto,in cui accade l'imprevisto e più dell'imprevisto,il dramma sfiorato che si trasforma in tripudio,dal buio dell'incubo al sogno che continua.

E siamo solo a Gara1!

Ha vinto Boston 98-88,e al Garden te lo puoi aspettare,è uno stadio-guardiano di sogni,anche abbastanza geloso. Ma che pathos!

Paul Pierce che nel terzo periodo crolla a terra dopo uno scontro col compagno Perkins è un'immagine che è bastata per far sprofondare nell'angoscia 18.600 persone(il tutto per evitare senza successo un canestro di Kobe")

Per non parlare dello stesso number34 che esce su una carrozzella dolorante ad un ginocchio tra gli applausi tristissimi dei suoi fans disperati.

Poteva essere la perfetta fotografia della resa celtica,che a quel punto,coi Lakers avanti 58-62,sarebbe stata anche onorevole.

Ma il guerriero aveva in serbo una grande sorpresa per il popolo biancoverde,ed ecco che sotto il tunnel spunta qualcosa,è la sua presenza allegra e baldanzosa,il dramma è alle spalle,si deve giocare per vincere adesso!

Ed è stato così che l'idolo del Garden è diventato il protagonista indiscusso di questo primo di(probabili) 7 epici confronti che non vediamo l'ora di gustarci e dai quali ci aspettiamo la stessa,straordinaria intensità  del primo.

Due triple ha messo Pierce dopo il suo rientro(in totale per lui 22 punti con 7/10) e il suo team è volato a +4 con tutto l'entusiasmo che a quel punto stava avvolgendo i padroni di casa e i loro supporters.

Finale batticuore:ancora una tripla,stavolta di Posey per il +8 celtico,Fisher e Vujacic riportavano sotto Los Angeles,per la precisione a -4 ma poi arrivavano 4 punti di fila di Super Paul per il 90-82 Boston che tranquillizzava uno stadio intero.

I Lakers(che all'intervallo di metà  gara erano avanti 51-46)tentavano la rimonta ma venivano respinti da una schiacciata gelida di KG(24p e 13r con 9/22 dal campo),di fatto il match finiva lì,anche troppe emozioni per oggi!

La più grande difesa d'America limitava Kobe Bryant a 24 punti con un tutt'altro che eccellente 9/26,per Pau Gasol invece 15p e 8r,Odom si è fermato a 14.

Otto punti per Vujacic e Cassell dalla panchina mentre tra i Celtics,detto di Garnett e Pierce,è giusto citare la positiva prestazione di Ray Allen,19 punti e 8 rimbalzi,tanto per ricordare che i Big sono three e non two!

Bene anche Rondo,freschezza,fantasia e 14p+7r.

CONFERENZA STAMPA

Proprio Pierce racconta tutto:"Quando sono caduto ho sentito come uno schiocco e non riuscivo a muovermi"poi sono tornato in campo e vedevo che potevo tranquillamente poggiare il peso sul ginocchio."

Garnett:"E' stato bello vedere Paul tornare in campo!"

Doc Rivers:"Mi sono detto"è il ginocchio,e ho pensato al peggio!"

Un po' giù Bryant:"Ho mancato qualche tiro di troppo,credo che ripenserò un po' a questo fatto"" mentre Phil Jackson se la prende con"l'orario:"Non mi diverte affatto giocare a quest'ora(le 21 locali,ndr) per una questione di ritmo e stile di vita. Lo so che ci sono esigenze televisive ma c'è un altro modo per pensare a questo."

E ADESSO?

E' troppo presto per poter giudicare una serie dopo Gara1.

Ricordiamo infatti che in occasione di Detroit-Boston abbiamo cominciato a capire qualcosa di concreto soltanto dopo Gara3 e a 12 minuti dalla fine di Gara6 sembrava sempre più probabile un prolungamento alla settima,quasi nessuno si aspettava la decisiva rimonta celtica.

Intanto siamo 1-0 Boston ed è stata davvero una vittoria tanto importante quanto sofferta per i biancoverdi.
Diciamo la verità :dobbiamo anche ringraziare il Padre Eterno che ha salvato il ginocchio di Pierce perché una serie del genere è troppo bella per poter essere rovinata da un infortunio di un Big.

Quando abbiamo visto Paul che usciva distrutto e rientrava più forte di prima ci è tornato alla mente un cartone animato famosissimo,Holly&Benji"chi non l'ha visto?

Holly veniva colpito dai difensori avversari,crollava al suolo esanime,usciva,si faceva la Tac più veloce della storia della medicina(vero"e una volta gli diagnosticarono anche una commozione cerebrale!),poi rientava e segnava gol pazzeschi tipo"le triple di Pierce!

Le favole a volte diventano realtà ,Boston se l'è vista brutta ma ha sofferto e vinto,passando a pieni voti il primo esame.

Jackson e i suoi ragazzi ci sono piaciuti comunque per personalità  e organizzazione,proveranno in Gara2(domenica sera) a fare il colpaccio,ma devono stare attenti perché tornare in California sotto di due partite vorrebbe dire non poter sbagliare nulla tra le mura amiche,ma proprio nulla. Lo sanno e non si disperano perché se ieri abbiamo visto la forza offensiva e difensiva dei Big Three,adesso sta a qualcun altro mostrare la sua"mostruosa classe,vero Kobe?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *