NL Central Report 09-15 giugno

Scott Rolen, non fa sentire la mancanza di Pujols al piatto

Sempre più avvincente la sfida tra Cardinals e Reds per la prima posizione della NL Central, St.Louis si è ripresa il primo posto, ma la dura lotta per prendere quel pennant è lungi dall'esser finita, anche per la parziale ripresa degli Astros che cercano di tornare a giocarsi i Playoff.

Review Settimanale

Come detto i St.Louis Cardinals ritornano primi grazie a una settimana che vale 4 vittorie e 2 sconfitte che li porta sul record di 39-26. Con l'assenza del fantastico Albert Pujols, le sorti dell'attacco sono state affidate al terza base Scott Rolen, e sono state riposte bene, infatti in settimana il 6 volte vincitore del Gold Glove ha battuto 2 HR, 3 doppi e 8 RBI, per un totale di 10 valide, e in stagione sta battendo davvero con molta costanza, la sua Batting Average dopo queste 6 partite della settimana è di .355, la più alta della National League.
Ritorno alla vittoria per il Cy Young award in carica Chris Carpenter che lancia 7 inning senza subire punti, mettendo a segno la bellezza di 13 Strikeout. Jason Isringhausen riesce a portare a casa 4 salvezze su 4 opportunità  in settimana e supera così Lee Smith che era a 160 salvezze, diventando così il leader in salvezze nella storia della franchigia, e spodesta anche il fantastico giovane dei Red Sox Jonathan Papelbon al comando della speciale classifica, arrivando a quota 22.
Tutto sommato buona quindi la settimana dei Cards, che hanno ritrovato anche il miglior Carpenter, e che sperano di continuare così fino alla fine.

Battuta d'arresto dei Cincinnati Reds che sono ora sul 37-29 dopo una settimana che ha portato una sola vittoria contro ben cinque sconfitte. Unica nota positiva nell'attacco dei Reds è il solito Adam Dunn che mette a segno in settimana 7 RBI e ben 5 homers, anche se solo uno alla fine risulterà  decisivo, quello segnato all'undicesimo nella partita casalinga contro i Brewers. In quella stessa partita c'è stata una gran prova di Elizardo Ramirez che in 8 inning ha messo 10 giocatori out al piatto concedendo soltanto una BB, ma alla fine uscirà  con la no decision.
Orribile la settimana dei Reds, che comunque sono sempre in corsa per cercare un incredibile primo posto.

In ripresa in terza posizione con 35 vittorie e 32 sconfitte ci sono gli Houston Astros, che hanno avuto una settimana davvero ottima, con 5 vittorie su 6 partite. Al piatto Preston Wilson, Jason Lane e Lance Berkman hanno portato a casa insieme ben 19 punti, mettendo sempre paura ai lanciatori.
Buone notizie arrivano dal monte, dove Andy Pettitte viene da due vittorie consecutive, ma soprattutto da due ottime prove: nell'ultima in 7 inning ha subito un solo punto, ed ora il suo record personale va migliorando, attualmente lo vede sul 6-7. Wandy Rodriguez continua a non avere prestazioni clamorose, ma continua a vincere, ed è il primo degli Astros ad arrivare ad 8 vittorie, e l'unico ad essere sopra le 6.
Sicuramente soddisfatti saranno gli Astros da questa ottima settimana che vede segni di ripresa in Pettitte, cosa fondamentale, mentre nel frattempo Roger Clemens continua la sua preparazione nelle minor league dove sembra in buona forma, ormai il suo ritorno è alle porte.

Sempre lì, a ruotare intorno alla magica quota di .500 ci sono i Milwaukee Brewers (32-35) con la solita settimana di alti e bassi, 3 vittorie e 3 sconfitte, e nessun segno di continuità  viene dato dalla franchigia del Wisconsin. Continua la sua fantastica stagione l'esterno sinistro Carlos Lee che mette a segno 2 home runs e porta a casa 7 punti, buone anche le prove del candidato a rookie of the year Prince Fielder che mette a segno 3 fuoricampo e 2 doppi, anche se gli RBI sono solo 4. Le prove del monte come al solito non sono delle migliori, e in diverse occasioni sono state salvate dall'esplosività  dell' attacco.
Continua l'incostanza di Milwaukee che continua a non trovare una settimana del tutto positiva.

Continuano a deludere i Chicago Cubs che avevano iniziato la settimana nel migliore dei modi trovando 3 vittorie al Great American Ballpark dei Reds per poi subire un incredibile sweep casalingo con gli Astros che molto avrà  fatto mangiare le mani ai tifosi. Nell'attacco si registrano le ottime prove del neo arrivato Phil Nevin che in 19 apparizioni in battuta batte 8 valide, di cui 2 doppi e 2 fuoricampo con 4 RBI, forse non sarebbe male concedergli qualche occasione in più. Sul monte sempre più sfortunato Carlos Zambrano che nella prima partita coi Reds concede soltanto un punto in 7 inning e 2/3 risultando poi vincente, simile l'outing contro gli Astros (7 IP, 1 ER), dove era uscito al settimo da vincente, ma per colpa del bullpen alla fine risulterà  una no decision per lui, e non è la prima volta nel corso della stagione che i rilievi gli rovinano delle ottime se non eccellenti prestazioni. Brutti, sfortunati e deludenti, ancora una stagione che non sembra chiedere più niente ai Cubs.

Ultima posizione che ormai è diventata la posizione "ufficiale" dei Pittsburgh Pirates (26-41) che però hanno avuto una settimana positiva, 4 vittorie e 2 sconfitte. Grandi protagonisti sono stati il solito Josè Castillo (3 HRs e 6 RBI per lui) e Josè Bautista (3 HRs e 7 RBI).
Sul monte gran prova per il giovane Ian Snell che lancia sette inning subendo solo 3 valide e nessun punto, ed è l'unico lanciatore dei Pirates ad avere un record positivo (7-3).
I Pirates tranne in rari casi ormai si affidano all'attacco di Jason Bay e Castillo, anche se la posizione non si smuove mai.

Il Migliore

Difficile questa settimana premiare un giocatore su tutti, ma riteniamo che meritevole di questa nomina più degli altri sia il terza base dei Cardinals Scott Rolen che in attacco sta facendo veramente bene, e la sua difesa è sempre la migliore delle Majors.

Coming Up

Ripartono le sfide di interlega, per i Cards dopo la serie casalinga contro i Rockies, li aspetta la difficilissima trasferta contro i campioni del mondo, gli White Sox, che invece affronteranno nella prima parte della settimana i Reds in una serie in casa, per poi affrontare in una serie di 4 partite allo Shea Stadium i Mets.
Per gli Astros ci sono due serie casalinghe di interlega, prima contro i Royals e poi contro i Twins, serie in cui potrebbe e dovrebbe fare il suo ritorno nelle Majors The Rocket.
Anche per i Brewers due serie di interlega casalinghe, con gli Indians prima e coi Tigers poi, percorso inverso per i Cubs invece, che affronteranno prima i Tigers al Wrigley Field, per poi andare a far visita agli Indians.
Infine per i Pirates ci sono i Twins in casa, e poi i D-Backs sempre in casa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *