T-Wolves con unghie e denti

La stagione da Mvp di Garnett non è ancora finita

Lo spirito di sopravvivenza dei T-Wolves è stato più forte del killer instinct dei Lakers. Minnesota vince gara5 98-96 e rimanda l’eventuale termine della stagione a data da destinarsi.

Un immenso Kevin Garnett, 30 punti, 19 rimbalzi e 4 assist ha esaltato l’urlo rauco della folla, segnando i punti decisivi negli ultimi due minuti. Spreewell, 28 punti, ed Hoiberg, 14, hanno contribuito a superare l’handicap dell’assenza, oramai definitiva, di Sam Cassel.

Un parziale di 17-0, costrutito fra la fine del primo tempo e l’inizio del secondo, ha dato agli uomini di Phil Saunders il 52-40 che i Lakers non sono più riusciti a rimontare. Los Angeles era partita forte, 20-10 dopo 10’.

A 6’:09 dall’inizio dalla fine della partita Latrell Sprewell ha segnato il canestro dell’86-70 che in teoria avrebbe chiuso la partita. Los Angeles ha risposto con un parziale di 10-0 che ha riaperto la partita.

Quattro liberi di Kevin Garnett ed un gioco da tre punti di Hoiberg hanno ulteriormente allontanato Minnesota sul 93-80 ed assicurato la vittoria per la squadra dello stato dei grandi laghi.

“Sappiamo – ha detto Garnett alla fine – che quando siamo in casa giochiamo sempre bene. Avevamo fiducia stasera. Siamo entrati in campo con grande energia per farla vedere e dimostrare che, vada come vada, noi non molliamo.”

Kobe Bryant ha segnato 23 punti con 8-19 al tiro. Karl Malone e Derek Fisher hanno segnato 17 punti a testa per i Lakers che, nel secondo quarto, sopra 40-33, non hanno avuto sufficiente cattiveria per chiudere la partita.

Phil Jackson ha trovato l’aggettivo giusto per definire i suoi: pazzerelli. La trovata è stata l’occasione per qualche piccola polemica con i giornalisti, in particolare con quelli che avevano parlato di questa partita come di un’occasione per dimostrare realmente la fibra della squadra.

Si conclude la striscia di 12 vittorie consecutive per i Lakers nei “close out game”. Martedì non sarà  in ballo una sterile sequenza di vittorie. I Lakers sul loro servizio avranno la palla per la finale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *