Anaheim – Minnesota: Pre-Act

Le due squadre sono molto vicine… pure troppo in certi momenti della partita!

So che quando leggerete questo articolo si sarà  già  giocata la prima partita, della quale potrei anche dirvi il risultato, ma ne parlerò approfonditamente a tempo debito. Intanto cercherò di spiegare un po' cosa ci si può aspettare da questa serie.

L'ultima volta che Minnesota ha raggiunto i playoff era il 2003, e anche in tale occasione a sbarrarle il cammino c'era la squadra di Anaheim. Allora però i Ducks (che all'epoca erano Mighty) hanno avuto la meglio nella finale di Conference, per poi doversi arrendere ai Devils in gara 7 della finale.

Alla fine di questa stagione, le due squadre si riaffrontano nella post-season, al primo turno. Durante il campionato si sono affrontate 4 volte, in quanto facenti parte della stessa Conference, ma giocando in Division diverse.

La prima partita si gioca il 20 ottobre ad Anaheim. I Wild arrivano in California imbattuti, dopo sei gare dall'inizio della stagione, di cui cinque giocate in casa. Senz'altro non si preoccupavano più di tanto di affrontare le Papere, che durante l'estate avevano anche perso l'aggettivo che le rendeva addirittura potenti. Alla fine usciranno dal palazzetto dei Ducks a testa bassa, con il tabellone che segna 2 per i padroni di casa, 1 per gli ospiti.

Passa una settimana, e le due squadre si riaffrontano in Minnesota. Dopo i tempi regolamentari finiti sul 2-2, si deve andare agli shootout per decidere il risultato, che sarà  a favore dei Wild. Con questa vittoria, i padroni di casa si portano sul 9-1, quell'1 rimediato una settimana prima proprio contro i Ducks. Questi ultimi, invece, andranno sul 7-3, tutte sconfitte rimediate agli shootout.

Il terzo match si gioca in California a metà  novembre. I Ducks giocano la 18esima partita della stagione, e l'unica sconfitta ai tempi regolamentari l'hanno rimediata qualche sera prima contro Calgary (3-0), nella partita numero 17 che fa un pò pensare alla scaramanzia… E' storia: nessuna squadra da che esiste l'NHL aveva mai avuto un inizio stagione così brillante. Risultato finale: Wild 2 Anaheim 3.

Ultimo giorno dell'anno, ultima partita tra le due squadre, e si gioca in Minnesota. Potrebbe essere la serata di Selanne: 1000esima partita in carriera, 2 gol, 1 assist… peccato che alla fine vincano i Wild per 4-3.

Insomma, parità . Due partite vinte a testa, e tutte vinte dalla squadra di casa. Alla fine della stagione entrambe le squadre avranno vinto 48 partite, con Minnesota che però ne perde qualcuna (per la precisione, sei) in più ai tempi regolamentari, e Anaheim che ne perde qualcuna (per la precisione, sei) in più all'overtime.

Entrambe le squadre avranno vinto 42 partite nella propria Conference, con Minnesota che si comporta un pò meglio in casa rispetto ai californiani, e Anaheim che invece vince di più in trasferta rispetto ai giocatori del Minnesota.

Stagione d'oro per i Ducks. Squadra arrivata in NHL nell'espansione del 1993, ottiene il miglior record di sempre (48-20-14), e vince il titolo della Pacific Division per la prima volta. Nell'ottimo lavoro della squadra di coach Carlyle, brillano in particolare alcune stelle, una su tutte Selanne. Dopo un inizio stagione nella norma, comincia a carburare alla grande, per finire 13esimo in classifica punti (48 gol, 46 assist, 94 punti totali). Ne avrei di altri nomi da fare, ma mi limito: Scott Niedermayer, McDonald, Penner, Kunitz

Anche i Wild di coach Lemaire hanno avuto un inizio stagione entusiasmante. Sei vittorie consecutive, lo scivolone contro i Ducks, e poi ancora vittorie una dietro l'altra. Merito soprattutto della difesa, compatta e combattiva, e dell'estremo difensore, Backstrom o Fernandez che fosse. Il primo finirà  addirittura la stagione come miglior portiere, con una media GAA di 1.97 e una percentuale di parate di .929.

Quindi?

Ci sono tutti i presupposti per una serie interessante, o almeno non dovrebbe finire con uno sweep da parte di una delle due contendenti. Stando ai trascorsi, il fattore campo sembra avere una forte influenza, e questo quindi potrebbe aiutare Anaheim, che ha un record migliore. D'altra parte, Minnesota ha una difesa rocciosa, e di sicuro non darà  vita facile alle Papere, memore anche dei playoff del passato.

Dovendo fare un pronostico, starei dalla parte di Anaheim.
Se però fossi un bookmaker, penso che darei Anaheim a 1.2 e Minnesota a 1.3. Si accettano scommesse.

Tanti cari saluti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *