AL East Report #5

Lyle Overbay. Toronto Blue Jays. 8 RBI nell'ultima settimana con una media battuta di .533

Gli Yankees concludono queste due settimane alla testa della division, complice qualche sconfitta in più per Boston e Toronto bloccata da Baltimora.

I Blue Jays continuano a tenere duro cercando di non staccarsi troppo dalla testa della classifica, rimanendo ancorati a 2 partite e mezza dalla capolista New York grazie allo straordinario supporto del lanciatore partente Roy Halladay in corsa per un sicuro titolo di Cy Young se dovesse continuare a mantenere queste prestazioni.

Attesissima a questo punto la sfida tra New York e Boston in quel del Fenway in cui si comprenderà  meglio quali sono le reali possibilità  per la squadra del Bronx per competere con i rivali di sempre.

Ricordiamo che Boston ha un parziale di 5 vittorie e nessuna sconfitta contro gli Yankees e che al momento una sola lunghezza separa le due squadre.

Tampa Bay perde ancora per errori difensivi e sfuma una importante opportunità  contro gli Yankees perdendo gara due per un pessimo errore difensivo.

Baltimora sembra stia cominciando a relegarsi in un ruolo di spettatrice per questa division.
Passiamo come di consueto all'analisi dei singoli giocatori per le singole squadre.

New York Yankees (34-23)

Gira tutto per il meglio per la squadra di New York che, dopo un inizio di campionato assolutamente da dimenticare con prestazioni sotto gli standard per ogni singolo giocatore, finalmente ritorna a stare in posizioni di classifica che le sono più consone, in particolare a palleggiarsi il primo posto di division con i rivali di sempre, i Boston Red Sox.

Uno spettacolare Mark Teixeira ha cominciato a dimostrare tutto il suo valore rendendosi protagonista di vittorie in rimonta e con giocate difensive che hanno valso la partita in più di una occasione. Con al suo attivo 18 fuoricampo è al terzo posto in classifica MLB in tandem con il grandissimo Alberto Pujols.

Per Teixeira una media stagionale di .286 con 51 RBI, 15 doppi. Questo sensazionale giocatore che sta assumendo un ruolo fondamentale nella rinascita della squadra del Bronx in particolare da quando e rientrato Alex Rodriguez che per quanto non stia producendo tantissimo rispetto le aspettative è stato il trampolino di lancio per i recenti successi di squadra.

Ricominciano a girare bene le cose anche per Nick Swisher, sfortunato protagonista di un brutto slump dal quale ne sta comunque venendo fuori con una media settimanale significativa di .467, 4 RBI, 4 doppi ed un fuoricampo.

Qualche piccola incertezza per Andy Pettitte che subisce un pò troppo contro i Rangers, ma che riesce a trovare il modo per riscattarsi contro i Rays in una decisiva vittoria che vale la serie contro la squadra di Tampa Bay.

Per Andy statistiche stagionali di tutto rispetto con 6 vittorie, 2 sconfitte ed un'ERA di 4.22. Alfredo Aceves ha impressionato tutto il pubblico di New York quando, chiamato in azione contro i Rays in svantaggio, ha lanciato per 2 inning concedendo solo una valida e lasciando il margine per consentire all'attacco di fare la sua parte e portare a casa una importante vittoria.

Altro personaggio che si sta facendo notare molto positivamente nel bullpen Newyorchese è David Robertson che in 8.2 Ip concede solo 2 ER e 5 battute valide.
Ancora una volta Mariano Rivera si è reso lo sfortunato protagonista di una brutta uscita al nono inning in occasione dell'incontro con Tampa Bay. I numeri di Mariano per quest'anno non sono paragonabili a quelli dell'anno scorso e già  si sta cominciando a parlare di qualche problema dovuto probabilmente all'intervento subito e all'inevitabile considerazione che la velocità  della sua palla sta chiaramente diminuendo per effetto dell'avanzamento con gli anni.

Non è certo al momento la principale attività  per Girardi cominciare ad ipotizzare chi dovrà  sostituirlo, ma di certo prima o poi qualcosa dovrà  essere pur fatta in questo senso.

Ritorno in rotazione per Wang caratterizzato ancora da una prestazione non buona con 4.2 IP 7 valide concesse e 5 ER. Ancora fiducia per lui da parte del coaching staff.

Boston Red Sox (33-24)

Continua ad essere estremamente competitiva la squadra di Boston e non certo grazie al contributo offensivo di David Ortiz che a valle dei suoi ultimi insuccessi offensivi è stato relegato a battere addirittura sesto nel lineup. I suoi numeri sono minimamente in rialzo e pur dimostrando un sensibile miglioramento è ancora lontanissimo dai suoi standard. Basti pensare che sono solamente 2 i fuori campo che ha messo a segno in stagione fino a questo momento.

Ben diverso invece il discorso per Kevin Youkillis ancora grande protagonista di questo ottimo campionato con una straordinaria media battuta di .349 che unitamente ai 35 RBI e i 9 Hr sono i numeri che dimostrano il valore sempre indiscusso di questo giocatore.

Altra mazza estremamente calda è quella di Jason Bay. Troneggiante con Longoria dei Rays come punti battuti a casa è sicuramente un'altra prova del successo dei Red Sox che continuano a non lasciare scampo e respiro ai fortissimi Yankees.

Le note dolenti provengono dai partenti con particolare riferimento a Daisuke Matsuzaka che continua con partenze assolutamente non di qualità  con statistiche stagionali non buone. Per lui una sola vittoria, 4 sconfitte ed un'ERA di 7.33. Probabilmente ancora qualche problema di risentimento muscolare al ritorno dall'infortunio perchè ci risulta difficile accettare che questi siano i numeri di un lanciatore del calibro e dello spessore di Dice-k.

La reale nota positiva è l'effettiva ragione per cui la squadra è ancorata alla vetta delle classifica è il Bullpen. Perchè se è vero che la squadra di fuori campo ne fa pochi e di punti battuti a casa giusto il necessario, è anche vero che i rilievi non concedono quasi nulla o poco più.

La possibilità  di schierare Saito in condizioni di non disponibilità  di Papelbon è letteralmente un asso nella manica per Terry Francona. Questa possibilità  in finale di partita unitamente alle belle statistiche degli altri rilievi quali Bard ERA 0.90 10 IP, Delcarmen ERA 1.13 24.0 IP, Ramirez ERA 1.30 25.0 IP, e cosi via fino al “peggiore” Saito con ERA 2.70 è la chiave delle vittorie dei Boston Red Sox.

In settimana grande sfida in casa contro gli Yankees. In attivo per 5 vittorie sulla squadra del Bronx, vedremo se riusciranno a mettere un certo distacco rispetto i ragazzi di Joe Girardi.

Toronto Blue Jays (33-27)

Nonostante nove sconfitte di seguito ed una situazione di squadra che sostanzialmente è andata normalizzandosi per quelle che sono le reali capacità  del gruppo i Blue Jays continuano a stringere i denti cercando di non lasciare troppo spazio tra loro e la vetta della classifica.

Hanno subito lo sweep dagli Orioles anche quando il sempre perfetto Roy Halladay concedeva solo 3 run in 7 inning di gioco. Sarà  poi il rilievo Jesse Carlson a chiudere malissimo la partita concedendo 5 run in meno di un inning di gioco.

Attenzione particolare ancora una volta per Roy Halladay che capeggia la classifica di lega con 10 vittorie e che in stagione vanta un record personale di 10 vittorie, una sola sconfitta ed un'ERA personale di 2.52. In maggio ha collezionato 4 vittorie ed in 48 Ip ha concesso solo 9 run.

Dal punto di vista offensivo Adam Lind in settimana vanta una ragguardevole media battuta di .480, ma non produce molto in termini di punti battuti a casa, al contrario di Lyle Overbay che non solo batte .533 negli ultimi sette giorni, ma con 2 fuori campo, 4 doppi e 8 RBI dimostra di essere il giocatore offensivo più caldo della squadra al momento.

Occhi puntati sulla bella promessa Ricky Romero che nelle ultime uscite non sta brillando particolarmente e che ha statistiche che lasciano trasparire un calo notevole quali 3 vittorie, 2 sconfitte ed un'ERA personale di 4.10. Nelle ultime tre partite per complessivi 16.1 inning di lancio ha subito 13 run. Numeri non attesi da quella che è una delle migliori promesse della squadra di Toronto.

L'attacco dei Blue Jays che li aveva condotto fino a quel momento alla vetta della division è ora scivolato all'ottavo posto come punti battuti a casa di lega.

Una migliore chimica di squadra potrebbe dare quella marcia in più in grado di guadagnare qualche posizione rispetto Red Sox e Yankees che al momento si palleggiano quotidianamente il record di vittorie migliore della American League.

Tampa Bay Rays (29-30)

La squadra continua a macinare runs durante le partite, ma i cattivi numeri dei lanciatori misti agli inaccettabili errori della difesa, come in occasione della miniserie di due partite contro gli Yankees in cui un incredibile errore difensivo di Aybar unitamente alla brutta prova di J.P. Howell porta i Rays alla sconfitta a chiara dimostrazione di come questa squadra perde le partite per gli errori difensivi.

Non è solamente la difesa ed il monte di lancio che non stanno funzionando, ma a rendere la vita a coach Maddon estremamente dura è anche la situazione della lista infortunati.

La perdita per tutta la stagione di Akinori Iwamura che fino a quel momento stava dando risultati offensivi non certamente straordinari, ma che in difesa era un giocatore eccellente si è andata ad unire ad una lista infortunati estremamente lunga che vanta nomi quali B. Shouse, C. Bradford, S. Riggans, J. Bartlett, P. Burrell, T. Percival, S. Kazmir ed Evan Longoria in day to day periodicamente.

A ricoprire le oramai scoperte posizioni difensive Willy Aybar, Ben Zobrist, Reid Brignac

Ritrovato offensivamente parlando il talentuoso B.J. Upton, in attesa che i suoi numeri in stagioni ritornino quelli che gli spettano in settimana ha una ragguardevole media battuta di .467

Continuano le belle prove dal monte di lancio per David Price protagonista di una bella prova contro gli Yankees e che in stagione in 14.2 ip concede solo 4 ER dimostrando un certo livello di solidità .

Il giocatore offensivamente molto caldo è Ben Zobrist che in settimana è sul 4 su 13 con 3 fuoricampo e 7 punti battuti a casa.

Continua a padroneggiare la classifica di lega per punti battuti a casa Evan Longoria anche se fuori dai giochi in diverse partite.

Nota estremamente positiva per Jeff Niemann che conclude una bellissima prova contro Kansas City lanciando per 9 inning e concedendo soltanto due valide. Per lui il merito di aver complessivamente concesso solo due punti nelle ultime tre uscite

Baltimore Orioles (24-33)

Lo sweep messo a segno ai danni dei Blue Jays e le due vittorie di seguito sui caldi Tigers stavano facendo ben sperare i tifosi di Baltimora.

La striscia positiva di 5 vittorie avrebbe potuto rappresentare per gli Orioles la fine di un brutto periodo, ma invece cosi non è stato.

La squadra continua ad avere una media al di sotto di .500 e nonostante un bottino di vittorie insolitamente maggiore rispetto le nostre consuete analisi bisettimanali gli Orioles sono ancora all'ultimo posto di division a ben 8 partite dalla capolista.

I primi tentativi per cercare di migliorare la squadra vengono con il debutto di David Hernandez che alla sua prima uscita concede un solo run, 5 battute valide e 4 basi per ball in 5.2 ip.

La scelta di George Sherill in qualità  di closer titolare è stata comunque corretta perchè il 32enne lanciatore nelle ultime dieci uscite per complessivi 10 ip non ha concesso nessun punto e solo due valide.

Fra tutti il peggiore probabilmente è Brian Roberts (avg. 287, Hr 2, RBI 22) che nell'ultimo mese sta battendo veramente pochissimo.

Meglio le statistiche offensive per Luke Scott (avg. 323, Hr 13, RBI 33) che batte tre fuoricampo nell'ultima settimana.

Il lanciatore che merita un plauso per gli ultimi rendimenti è Rich Hill (2 / 0, 4.15) che nell'ultima uscita contro Seattle cancella la brutta prova avuta contro Toronto in cui concesse 6 run in soli 3.2 ip, lasciando a secco le mazze dei Mariners per 7 ip in cui ha concesso solo due valide.

Il lanciatore che per queste due settimane ha convinto di più è ancora una volta Roy Halladay che se continuerà  con questi numeri potrà  sicuramente guadagnarsi il Cy Young award.

Il giocatore migliore della settimana è Lyle Overbay. 8 RBI nell'ultima settimana con una media battuta di .533.

CLASSIFICA
New York .596
Boston .579 GB: 1
Toronto .550 GB: 2.5
Tampa Bay .492 GB: 6.0
Baltimore .421 GB: 10.0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *