Meno di 15 giorni al Draft

Josh Childress: si prevede una alta scelta di lotteria per lui…

Il giorno del draft di NY è sempre più vicino, oramai mancano meno di 15 giorni al 24 di giugno, ed è opportuno parlare di alcuni giocatori molto interessanti.

Josh Childress, ala-guardia di 203 cm per 95 kg da Stanford, dichiaratosi con un anno di anticipo e Kirk Snyder, guardia-ala di 198 cm per 105 kg da Nevada sono stati tra i migliori swingmen della stagione di college conclusasi con la vittoria di UConn.

Peter John Ramos, centro di 222cm per 120 kg nato nel 1985 in Portorico dove tuttora gioca e Anderson Varejao, ala di 207 cm per 103 kg del Barcellona del 1982, tra i giocatori non nati negli USA sono tra i più interessanti in assoluto.

I giovani highschooler Dorrel Wright, ala piccola di 199 cm per 88 kg e Robert Swift, centro di 215 cm per 120 kg sono due nomi ai più sconosciuti, tuttavia non agli scout delle squadre che sceglieranno a metà  del primo giro che sembrano molto intenzionate ad accaparrarseli.

Childress è un ottimo talento, è abile in attacco dove sa segnare in tanti modi, compreso un discreto tiro dalla lunga.
Segnava quasi 18 ppg, e anche a rimbalzo grazeie alle sue lunghe leve eccelleva catturando quasi 8 rpg.

In difesa non è certo semplice superarlo vista la rapidità  dei suoi piedi e la lunghezza delle sue braccia che gli consentono di sporcare moti passaggi.

La sua debolezza pricipale è la mancanza di potenza fisica che a volte lo porta a subire un pò il gioco di potenza delle ali più grosse di lui.

Se riuscirà  a mettere su 4 o 5 kg questa estate a Novembre potrà  fare molto bene e gli Charlotte Bobcats che probabilmente lo sceglieranno alla 4 assoluta avranno un ottimo giocatore per le mani, oltre ad un ragazzo serio che non ha mai dato segni di comportamenti bizzarri al di fuori del campo.

Kirk Snyder è un giocatore eccellente, molto completo e in grado di fare tante cose.

Ricorda Scottie Pippen, anche se con qualche centimetro in meno e chilo in più, per la grande semplicità  con cui gioca in attacco.

Può segnare in penetrazione, arresto e tiro, e non disdegna il tiro dalla lunga, inoltre è abile nel servire l'assist e nel catturare rimbalzi in attacco grazie alla sua esplosività .

In difesa è un giocatore abile nella stoppata nonostante il ruolo di esterno ed è anche molto veloce nel tenere l'uno contro uno.

Quest'anno ha portato la non nota per il basket univeristà  di Nevada alle sweet sixteen del torneo Ncaa assolutamente da trascinatore.

Ha segnato quasi 18 ppg con 7 rpg giocando sempre benissimo contro squadre blasonate. Sarà  scelto alla metà -fine del primo giro.

Negli ultimi anni il sudamerica in generale ha regalato al basket europeo, ma anche alla Nba, grandi giocatori(basti pensare a Nenè o Ginobili per intenderci).

E anche quest'anno alcuni giovani leoni stanno dicendo la loro nei campionati in cui giocano.

Peter John Ramos è un giocatore che o si odia o si ama.
Alcuni scout lo danno attorno alla quinta assoluta altri a fine primo giro e altri ancora a metà  secondo giro.

Tutto ciò perchè questo ragazzone Portoricano che lascia intravedere lampi di talento incredibile sembra poco motivato e non intenzionato a migliorare le sue carenze, come ad esempio il jumpshoot, o la mobilità  laterale.

Molti suoi coetanei come Podkolkzine sicuramente hanno meno talento ma hanno molta più voglia di emergere, quindi vengono preferiti al giovane Peter.

Agli scorsi mondiali Juniores ebbe 11 punti e 12 rimbalzi di media, ma si ebbe l'impressione che con quel fisico avrebbe potuto fare molto di più.

Uno dei motivi per seguire il draft può essere proprio questo:
vedere chi e a che posizione sceglierà  questo talentuoso lungo a cui non manca veramente nulla se non la motivazione.

Varejao, ala piccola-grande, quest'anno al Barcellona sta giocando piuttosto bene, sfruttando appieno i suoi centimetri per tirare sulla testa dei 3 e la sua rapidità  per battere i 4 in palleggio.

Agli scout piace parecchio proprio per questa sua poliedricità  che lo rende il più classico dei grandi prospetti tuttofare.

Ancora non ecelle in nulla ma lascia intravedere grandi lampi di classe.

Deve migliorare la difesa e la concentrazione su entrambi i lati del campo ed il suo tiro dalla lunga va e viene.

Se saprà  migliorare queste sue lacune sarà  certamente un ottimo giocatore Nba altrimenti rimarrà  la più classica delle eterne promesse mai mantenute.

Molte squadre verso la metà  del primo giro sarebbero contente di accaparrarsi questo giovane carioca.

Mai come quest'anno un numero così alto di high schooler si è dichiarato anticipatamente per la Nba.

Dorrel Wright, inizialmente promessosi a Depaul, filiforme californiano di quasi 200 cm per 88 kg, sta avendo statistiche alla Michael Jordan anche se è risaputo che il livello della high school non è sempre altissimo.

I suoi 30 ppg con 12 rg e 4 apg non passano inosservati e sono la testimonianza della completezza del ragazzo che sa fare veramente tutto anche se è ancora lontano dall'avere un fisico Nba.

Il tiro può essere migliorato. ma tutti gli altri aspetti dell'attacco sembrano eccellenti, compreso il gico di smarcamento e il palleggio.

In difesa usa la sua elevazione e sue braccia da ragno per catturare molti rimbalzi, ma ancora non è un mastino nella difesa 1vs1.

Boston sembra intenzionata a selezionarlo al primo giro.

Robert Swift è un giocatore Californiano che piace molto agli scout per la sua capacità  di stopare e prendere rimbalzi.

E' ancora totalmente acerbo ed in attacco è totalmente da costruire come testimoniano i soli 20 ppg, che possono sembrare tanti,ma se confrontati con le medie degli altri high schooler son pochini.

In difesa cattura 12 rpg e somministra agli avversari quasi 5 stoppate.

Deve migliorare in ogni aspetto del gioco e sicuramente un anno o due a Southern California, ateneo a cui si era promesso prima di dichiararsi per il draft, non farebbero certo danno.

Fisicamente però è già  ben messo e pronto per le battaglie d'area della Nba anche se manca un pò di cattiveria, ma si sa che spesso in giovane età  questi ragazzoni di 210 cm son ancora dei bimboni.

Non resta che attendere il draft e vedere dove verranno scelti questi simpatici giocatori.

…SO STAY TUNED!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *