NL West Report # 8

Grande settimana per Josh Banks che stanotte partirà  contro i Giants

E' tutto confermato, la corsa al titolo per la NL West è più che mai aperta. Arizona anche in questa settimana perde su tutte le altre franchigie e in particolar modo ora deve guardarsi le spalle dai Dodgers, ormai a sole 2.5 partite di distanza. Risalgono leggermente anche San Francisco e San Diego, che stanno vivendo entrambe un buon momento; invece sembra non essere proprio l'anno di Colorado, che precipita all'ultimo posto a 1.5 partite di distanza dai Padres. In questo modo sembra spaccata in due la classifica con l'alternarsi delle ultime tre e delle prime due.

Arizona Diamondbacks

Per la capolista sembra passato il momento d'oro, infatti le vittorie sono diventate rare da due settimane a questa parte; negli ultimi sette giorni, addirittura, sono arrivate sei sconfitte sui sette incontri disputati.
Questo è dovuto specialmente alle difficoltà  che sta trovando il lineup, infatti nelle sei occasioni in cui sono tornati a casa senza una vittoria non sono mai stati segnati più di 4 punti. Seconda sconfitta consecutiva per Brandon Webb che testimonia il difficile momento della squadra, e cosa ancora più significativa è il fatto che Randy Johnson con 19 K messi a segno nelle due partite giocate in settimana non è riuscito a portare a casa neanche una vittoria. Per quanto riguarda la fase offensiva si salva, un po' forzatamente, Orlando Hudson che batte ad una media di .417 ma con solamente 4 RBI.
Un'altra settimana come questa rischia di fargli perdere la testa della classifica a favore dei Dodgers.

Colorado Rockies

Passiamo dalla capolista al fanalino di coda della division. Posizioni opposte, ma stesso cammino, inizio con sconfitta seguita da una vittoria domenicale, per poi ricevere cinque schiaffoni consecutivi. Per loro il problema è nei pitchers che puntualmente lasciano agli avversari almeno 6 punti con picchi anche di 20 nella sconfitta contro Philadelphia, da cui hanno ricevuto lo sweep.
Ottimo tra gli hitters Ryan Spilborghs con un AVG di .360 con 6 RBI, malissimo invece Garrett Atkins che su 18 AB batte sola una misera valida e nulla più. Tra i pitchers è arrivato il complete game di Aaron Cooknell'unica vittoria settimanale, che poi ha rovinato con la pessima prova di ieri notte con ben 7 ER.
Questa doveva essere la settimana per superare i Giants, per sperare poi di raggiungere la vetta ed invece si può dire che è stata la conferma che questo non è l'anno loro.

Los Angeles Dodgers

Brutta settimana anche per loro con 5 sconfitte e 2 vittorie, tuttavia riescono ad avvicinarsi leggermente alla testa della classifica, anche perché tre di queste sconfitte sono arrivate contro i Cubs dopo partite molto equilibrate e combattute. Il migliore tra i battitori è sicuramente Russell Martin con media battuta settimanale di .423 e con 5 RBI ed 1 solo K ricevuto; da segnalare tra i lanciatori, in negativo, Brad Penny con due sconfitte al passivo e con 9 ER, male in generale anche i suoi compagni di reparto che non riescono ad incidere più di tanto in questa week.
Con solo 2.5 partite da recupare ora possono dire seriamente la loro per la corsa per il titolo, soprattutto se Arizona continuerà  a faticare come è successo in questa settimana, è possibile che nel prossimo recap potremmo parlare di Los Angeles come capolista.

San Diego Padres

Eccoci all'unica squadra con record positivo in settimana con 4 vittorie e 2 sconfitte. Infatti il loro distacco dalla vetta si è molto ridotto con solamente 8.5 partite di distanza, mentre nelle passate settimane erano sempre sulle 12 partite, intanto c'è da superare San Francisco che già  è stata battuta ieri sera e che può essere scavalcata in breve tempo.
Torna finalmente su buoni livelli Adrian Gonzalez che batte a .360 con 2 HR e 6 RBI, da segnalare anche Kevin Kouzmanoff con 3 HR anche se sono stati tutti senza uomini sulle basi. Bene come al solito il parco lanciatori che in questa settimana supportato dal lineup ottiene numeri importanti: 2 saves per Trevor Hoffman 2 vittorie con 0.00 di ERA per Heath Bell e 1 W con 0.00 di ERA per Josh Banks che si è guadagnato la partenza da titolare nello scontro di stanotte contro i Giants.

San Francisco Giants

Come succede da un po' di tempo un'altra settimana con 3 sconfitte e 3 vittorie che li fa rimanere sempre a centro classifica, tuttavia sarà  necessario vincere nelle prossime partite per non vedersi sopravanzati da San Diego nello scontro diretto.
Incredibile il triple-play di ieri sera che tuttavia non ha portato alla vittoria, ma comunque una giocata da apprezzare. Parlando invece dei singoli c'è da segnalare per l'ennesima volta Bengie Molina che battendo con una media di .458 e con 10 RBI esce da una settimana fantastica, portando la sue media battuta stagionale a .324. Tra i pitchers arriva la settima vittoria per Tim Lincecum che nei 7 innings lanciati mette a segno 7 SO; bene anche Brian Wilson con 2 saves ed un ERA di 0.00.

Classifica

Arizona Diamondbacks 30-25
Los Angeles Dodgers 27-27
San Francisco Giants 23-32
San Diego Padres 22-34
Colorado Rockies 20-35

Player Of The Week

Voglio dare il premio simbolico a Josh Banks che entrando negli extra-inning contro Cincinnati è riuscito a non concedere punti e portare a casa la vittoria al 18° inning contro Volquez, guadagnandosi stanotte la partenza da titolare.

Next Week

Padres@Giants
Nationals@D'Backs
Rockies@Cubs
Dodgers@Mets
Mets@Giants
D'Backs@Brewers
Cubs@Padres
Rockies@Dodgers

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *